Home » Tag: legambiente

Tag Archivi: legambiente

Peschici, vola la raccolta differenziata

La Regione Puglia, con Determina Dirigenziale n. 289 del 1° Dicembre 2017, ha validato le percentuali di raccolta differenziata dei Comuni per la determinazione del tributo speciale per il conferimento in discarica dei rifiuti e contestuale assegnazione ai Comuni dell’aliquota di tributo dovuto per l’anno 2018. La percentuale di raccolta differenziata validata per il Comune di Peschici, dal 1.9.2016 al ...

Leggi Articolo »

Goletta Verde, al top il mare della Puglia

Le acque dei mari pugliesi sono fra le più pulite d’Ita­lia. La conferma arriva da Goletta Verde, l’imbarca­zione di Legambiente che come ogni anno ha analizzato i campioni delle acque del mare italiano. Dalle analisi è emerso che la Puglia è seconda in Italia, dopo la Sardegna, per la pulizia delle acque. Criticità solo sui tratti di mare interessati da ...

Leggi Articolo »

Hai meno di 40 anni? Lo Stato ti «regala» una masseria

Se avete meno di 40 anni e siete a caccia di un’opportunità imprenditoriale, arriva l’occasione che fa per voi. Il progetto ‘Valore Paese – Cammini e percorsi’, presentato dall’agenzia del Demanio con Mibact e Mit, prevede che 103 edifici pubblici “attraverso bandi di gara pubblicati entro l’estate” vengano “affidati in concessione gratuita (9 + 9 anni) ad imprese, cooperative e ...

Leggi Articolo »

Mappa provinciale della differenziata, male il Gargano

Maglia nera per Peschici (0,77%) seguito da Rodi Garganico (5,43%), Carpino (6,62%) e Vieste (10,02%). Percentuali incoraggianti per San Giovanni Rotondo (53,12%), Cagnano Varano (48,78%), Monte Sant’Angelo (48,15%) e San Nicandro Garganico (43,83%)  È andata così la raccolta differenziata in provincia di Foggia secondo i dati più recenti pubblicati sul catasto rifiuti di Ispra (l’Istituto superiore per la protezione e ...

Leggi Articolo »

Adriatico a rischio: perdita di biodiversità e crollo della pesca

L’Adriatico ospita il 49% di tutte le specie del Mediterraneo e produce il 50% della pesca italiana. Decenni di pesca eccessiva, però, hanno fortemente compresso gli stock ittici, oggi tutti sovrasfruttati. Scampi e naselli, tra le specie più commerciali, sono in forte declino e per gli stock di acciughe e sardine si teme il collasso. La pesca eccessiva ha anche ...

Leggi Articolo »
error: Se ti interessa un contenuto contattaci su blog@rodigarganico.info!
Condividi il post con i tuoi amici