Cronaca

Vendola: fuoco appiccato anche alle strade di accesso.

Il fuoco è stato appiccato non solo nei territori di Peschici, Vieste, Mattinata, Lesina e Rocchetta Sant’Antonio ma anche sulle strade di accesso: lo ha detto, parlando stamani con i giornalisti, il presidente della Regione Puglia, Nichi Vendola, che già ieri, nella sua relazione al consiglio regionale pugliese sugli incendi divampati sul Gargano, aveva parlato di “mano criminale”. “Non faccio l’investigatore, ...

Leggi Articolo »

Roghi, l’ombra dell’attentato «Accerchiato tutto il Gargano».

Quattro giorni dopo: carcasse di auto, cenere ed ancora il caldo. È lui il protagonista di questi giorni. Forse il braccio destro dei piromani, di quelli che speculano con il racket ambientale. Quelli che hanno provocato seri danni al sistema turistico dell’intera Capitanata. La Procura della Repubblica di Lucera sta cercando di capire meglio i perché di quanto accaduto: ciò ...

Leggi Articolo »

Gargano, il disastro in cifre.

Un attacco senza se e senza ma, alla «tenaglia criminale» che aveva deciso di soffocare la Puglia; l´ostinazione nel volere resuscitare la stagione turistica lassù sulla “montagna del sole” devastata dalle fiamme; la commozione per la telefonata ricevuta dal capo dello Stato perché «in certi momenti le parole di incoraggiamento sono molto più utili delle polemiche sterili». Il governatore racconta ...

Leggi Articolo »

Le fiamme forse appiccate perchè un campeggio non ha pagato il pizzo. Per rivedere la pineta bisognerà aspettare un quarto di secolo.

Oggi Peschici è una cartolina strappata. Visto dal mare il bianco paese sulle falesie si proietta a settentrione verso una falce di spiaggia e distese di ulivi verde intenso ma dall’altra parte l’immagine subisce un taglio netto. Di colpo tutto somiglia a una pelle di leopardo, sterminato e fumigante paesaggio a macchie e screziature che vira dal giallo delle zolle ...

Leggi Articolo »
error: Se ti interessa un contenuto contattaci su blog@rodigarganico.info!
Condividi il post con i tuoi amici