Ambiente

Ecotassa: è scontro tra Comuni e Regione Puglia

Suona come una minaccia nel bilancio dei Comuni pugliesi l’ecotassa. Sono 42 quelli che saranno tenuti a versare, rispetto al 2015, l’aliquota più alta: 25,82 euro per tonnellata di rifiuti indifferenziati smaltita. E fra questi piccoli e grandi centri. A stabilirlo è la determinazione dirigenziale della Sezione ciclo e rifiuti pubblicata sul Bollettino ufficiale della Regione Puglia. Il costo è ...

Leggi Articolo »

M5S: «Petizione popolare per bonifica Lago di Varano»

“Provvedere in tempi celeri alla messa in atto di un progetto per lo smaltimento ed il recupero delle reste da mitilicoltura che da tempo sono una delle cause principali di inquinamento nel Lago di Varano e delle coste limitrofe”, è quanto richiesto alle amministrazioni comunali e provinciali, dalla consigliera regionale M5S Rosa Barone e dagli attivisti pentastellati di Cagnano Varano. ...

Leggi Articolo »

Parco del Gargano, eseguiti 36 abbattimenti abusivi

Pecorella: “In un anno abbiamo contribuito a liberare il territorio da decine di manufatti abusivi” Precisamente 46, dei quali 36 già ese­guiti e altri 10 da eseguire. Il tutto è stato possi­bile grazie ai 500mila euro che il Parco ha otte­nuto dal Ministero dell’Ambiente su richiesta, della Procura della Repubblica di Foggia. Il tri­bunale, dal canto suo, ha messo a ...

Leggi Articolo »

Rifiuti: fissate le aliquote dell’ecotassa in Puglia

Rodi Garganico tra i 24 comuni della provincia di Foggia dove la tassa inciderà in maniera più significativa sulle tasche dei cittadini in conseguenza di una raccolta differenziata praticamente inesistente. Con recente determina del dirigente sezione ciclo rifiuti e bonifica della Regione Puglia, è stato riconosciuta in via definitiva l’aliquota di tributo speciale per il deposito in discarica dei rifiuti ...

Leggi Articolo »

Xylella fastidiosa: Puglia chiede revoca stato di emergenza

È stata richiesta alla Regione Puglia l’intesa per revocare lo stato di emergenza dichiarato per fronteggiare il rischio fitosanitario connesso alla diffusione della Xylella fastidiosa e rientrare in gestione ordinaria, in anticipo rispetto alla scadenza naturale del prossimo inizio febbraio. Questo passaggio – previsto dall’art. 5, comma 1, della legge 225/1992 – si è reso necessario dopo aver verificato il ...

Leggi Articolo »
error: Se ti interessa un contenuto contattaci su blog@rodigarganico.info!

Condividi il post con i tuoi amici