Ambiente

Referendum #NoTriv: quando, come e perché votare

Il Consiglio dei ministri, il 10 febbraio scorso, ha approvato il decreto per l’indizione del referendum popolare relativo all’abrogazione della previsione che le attività di coltivazione di idrocarburi relative a provvedimenti concessori già rilasciati in zone di mare entro dodici miglia marine, abbiano durata pari alla vita utile del giacimento, nel rispetto degli standard di sicurezza e di salvaguardia ambientale. ...

Leggi Articolo »

#NoTriv, appello del WWF: dalla Capitanata un SI ancora più forte

La mobilitazione per il SI contro le trivelle, evidenzia il WWF Foggia, ha per la Capitanata il valore inderogabile di un territorio e del relativo mare che ha vissuto direttamente l’assalto delle multinazionali del petrolio. I problemi, ricorda il WWF, iniziarono nel 2010 con l’autorizzazione alla società irlandese Petrolcetic di effettuare ricerche petrolifere nei fondali del mare compreso tra la ...

Leggi Articolo »

WWF: un SI che vale tre

Difende il mare, la democrazia, la legalità  In considerazione dei recenti avvenimenti, per il WWF Foggia scegliere SI al referendum del 17 aprile per fermare le Trivelle nel mare assume un significato che va oltre il particolare quesito referendario. Nel primo atto della vicenda vi sono gli sforzi del Governo per non far raggiungere il quorum (50% più 1 degli ...

Leggi Articolo »

#NoTriv: «Visione distorta delle ragioni del SI»

L’attacco ai promotori del ‘No’ e dell’astensionismo “Ci sono molte argomentazioni che i fronti del ‘no’ e dell’astensione stanno usando nella loro, legittima, campagna referendaria in vista della consultazione del prossimo 17 aprile. È il gioco della democrazia. Alcuni temi, tuttavia, offrono all’opinione pubblica una visione distorta delle ragioni del ‘sì’”. Così Raffaele Vigilante, membro del Coordinamento regionale No-Triv e ...

Leggi Articolo »

Processionaria, interventi e monitoraggi nelle pinete del Parco

Asportazione e distruzione dei nidi dei pini infestati. Hanno scelto questo metodo per combattere la Processionaria nei centri abitati del Gargano, i ricercatori del dipartimento di Scienze agrarie, degli alimenti e dell’ambiente (SAFE) della Facoltà di Agraria dell’Università di Foggia, cui il Parco del Gargano si è affidato per le competenze tecnico-scientifiche. Gli interventi sono cominciati già da tempo, ma ...

Leggi Articolo »
error: Se ti interessa un contenuto contattaci su blog@rodigarganico.info!

Condividi il post con i tuoi amici