COVID-19, disinfettati gli edifici pubblici

Nella giornata odierna il Comune di Rodi Garganico, in via esclusivamente precauzionale, ha predisposto un intervento straordinario di disinfezione degli istituti scolastici, degli edifici comunali e dei luoghi di culto.

Le operazioni, atte a rendere sani gli ambienti mediante la distruzione o inattivazione di microrganismi patogeni, hanno riguardato il Palazzo di Città, l’Ufficio del Giudice di Pace, il mercato coperto, gli edifici della scuola dell’infanzia, primaria e secondaria di primo grado, lo scuolabus e il Santuario Maria SS. della Libera.

Il prodotto utilizzato quale agente di disinfezione, nell’arco di 30 secondi, è in grado di abbattere il 99,9 % degli organismi presenti e permette di utilizzare nuovamente i locali trattati nel giro di poche ore.

Pertanto, le funzioni religiose nella giornata di domani, sabato 7 marzo 2020, verranno svolte nella chiesa dei SS. Pietro e Paolo mentre da domenica riprenderanno regolarmente nel Santuario. Gli edifici comunali e scolastici invece saranno nuovamente operativi a partire da lunedì 9 marzo 2020 tenendo presente che le attività didattiche sono sospese fino a domenica 15 marzo 2020 mentre, fino alla stessa data, gli uffici comunali saranno aperti al pubblico, con accesso consentito ad un numero massimo di 2 persone alla volta, esclusivamente con i seguenti orari:

– dalle ore 16.00 alle ore 18.00 di ogni lunedì e giovedì;
– dalle ore 10.00 alle ore 12.00 di ogni martedì, mercoledì e venerdì;

fatta eccezione per l’Ufficio di Stato Civile il cui servizio, previo obbligatorio appuntamento telefonico al numero 0884.919426, è garantito anche durante i normali orari di ufficio esclusivamente per le dichiarazioni di nascita, le dichiarazioni di morte e i matrimoni.

È inoltre fatto obbligo a tutto il personale comunale di tracciare l’utenza che accede agli uffici mediante la raccolta dei seguenti dati:
– Cognome
– Nome
– Data e luogo di nascita
– Numero di telefono
che saranno trattati nel rispetto delle disposizioni di cui al Decreto Legislativo 30 giugno 2003, n. 196 e del GDPR (Regolamento UE 2016/679).

Per il contenimento e la prevenzione della diffusione dell’epidemia da COVID-19, si rammenta che la popolazione è invitata a seguire le seguenti misure igienico-sanitarie:

a) lavarsi spesso le mani. Si raccomanda di mettere a disposizione in tutti i locali pubblici, palestre, supermercati, farmacie e altri luoghi di aggregazione, soluzioni idroalcoliche per il lavaggio delle mani;
b) evitare il contatto ravvicinato con persone che soffrono di infezioni respiratorie acute;
c) evitare abbracci e strette di mano;
d) mantenimento, nei contatti sociali, di una distanza interpersonale di almeno un metro;
e) igiene respiratoria (starnutire e/o tossire in un fazzoletto evitando il contatto delle mani con le secrezioni respiratorie);
f) evitare l’uso promiscuo di bottiglie e bicchieri, in particolare durante l’attività sportiva;
g) non toccarsi occhi, naso e bocca con le mani;
h) coprirsi bocca e naso se si starnutisce o tossisce;
i) non prendere farmaci antivirali e antibiotici, a meno che siano prescritti dal medico;
l) pulire le superfici con disinfettanti a base di cloro o alcol;
m) usare la mascherina solo se si sospetta di essere malati o se si presta assistenza a persone malate.

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

error: Se ti interessa un contenuto contattaci su blog@rodigarganico.info!
Condividi il post con i tuoi amici