Appuntamenti liturgici dal 28 ottobre al 3 novembre 2019

La parola del Signore che ci invitava, domenica scorsa, a perseverare nella preghiera – Dio ascolterà coloro che perseverano nella loro preghiera – risuona ancora alle nostre orecchie mentre il testo evangelico di oggi completa l’insegnamento sulla preghiera: bisogna certamente pregare, e pregare con insistenza. Ma questo non basta, bisogna pregare sempre di più. E il primo ornamento della preghiera è la qualità dell’umiltà: essere convinti della propria povertà, della propria imperfezione e indegnità. Dio, come ci ricorda la lettura del Siracide, ascolta la preghiera del povero, soprattutto del povero di spirito, cioè di colui che sa e si dichiara senza qualità, come il pubblicano della parabola.

La preghiera del pubblicano, che Gesù approva, non parte dai suoi meriti, né dalla sua perfezione (di cui nega l’esistenza), ma dalla giustizia salvatrice di Dio, che, nel suo amore, può compensare la mancanza di meriti personali: ed è questa giustizia divina che ottiene al pubblicano, senza meriti all’attivo, di rientrare a casa “diventato giusto”, “giustificato”.

DOMENICA 27 OTTOBRE (verde)

+ XXX DOMENICA TEMPO ORDINARIO
Liturgia delle ore seconda settimana

Sir 35,15b-17.20-22a; Sal 33; 2Tm 4,6-8.16-18; Lc 18,9-14
Il povero grida e il Signore lo ascolta

Ore 08,30 Santa Messa Chiesa San Pietro

Ore 10,30 Santa Messa Santuario

Ore 18,30 Santa Messa Santuario

LUNEDÌ 28 OTTOBRE (rosso)

SS. SIMONE E GIUDA
Festa – Liturgia delle ore propria

Ef 2,19-22; Sal 18; Lc 6,12-19
Per tutta la terra si diffonde il loro annuncio

Ore 18,30 Santa Messa Santuario
MARTEDÌ 29 OTTOBRE (verde)

Liturgia delle ore seconda settimana

Rm 8,18-25; Sal 125; Lc 13,18-21
Grandi cose ha fatto il Signore per noi

Ore 18,30 Santa Messa Santuario
MERCOLEDÌ 30 OTTOBRE (verde)

Liturgia delle ore seconda settimana

Rm 8,26-30; Sal 12; Lc 13,22-30
Nella tua fedeltà ho confidato, Signore

Ore 18,30 Santa Messa Santuario
GIOVEDÌ 31 OTTOBRE (verde)

 Liturgia delle ore seconda settimana

Rm 8,31b-39; Sal 108; Lc 13,31-35
Salvami, Signore, per il tuo amore

Ore 18,30 Santa Messa Santuario
VENERDÌ 1 NOVEMBRE (bianco)

+ TUTTI I SANTI – Solennità
Liturgia delle ore propria

Ap 7,2-4.9-14; Sal 23; 1Gv 3,1-3; Mt 5,1-12a
Ecco la generazione che cerca il tuo volto, Signore

Ore 08,30 Santa Messa Chiesa San Pietro

Ore 10,00 Incontro presso il Sagrato del Santuario e partenza per il Cimitero

Ore 10,30 Santa Messa Cimitero di Rodi Garganico

Ore 18,30 Santa Messa Santuario

SABATO 2 NOVEMBRE (viola)

COMMEMORAZIONE DEI FEDELI DEFUNTI
Liturgia delle ore propria

Gb 19,1.23-27a; Sal 26; Rm 5,5-11; Gv 6,37-40
Sono certo di contemplare la bontà del Signore nella terra dei viventi

Ore 10,30 Santa Messa Cimitero di Rodi Garganico

Ore 17,30 Santa Messa Convento Santo Spirito

Ore 18,30 Santa Messa Santuario, segue preghiera Comunità Gesù ama

DOMENICA 3 NOVEMBRE (verde)

+ XXXI DOMENICA TEMPO ORDINARIO
Liturgia delle ore terza settimana

Sap 11,22 – 12,2; Sal 144; 2Ts 1,11 – 2,2; Lc 19,1-10
Benedirò il tuo nome per sempre, Signore

Ore 08,30 Santa Messa Chiesa San Pietro

Ore 10,30 Santa Messa Santuario

Ore 18,30 Santa Messa Santuario

Vangelo (Lc. 18,9-14: Il pubblicano tornò a casa giustificato, a differenza del fariseo)

+ Dal Vangelo secondo Luca

In quel tempo, Gesù disse ancora questa parabola per alcuni che avevano l’intima presunzione di essere giusti e disprezzavano gli altri: «Due uomini salirono al tempio a pregare: uno era fariseo e l’altro pubblicano. Il fariseo, tando in piedi, pregava così tra sé: “O Dio, ti ringrazio perché non sono come gli altri uomini, ladri, ingiusti, adùlteri, e neppure come questo pubblicano. Digiuno due volte alla settimana e pago le decime di tutto quello che possiedo”.
Il pubblicano invece, fermatosi a distanza, non osava nemmeno alzare gli occhi al cielo, ma si batteva il petto dicendo: “O Dio, abbi pietà di me peccatore”.
Io vi dico: questi, a differenza dell’altro, tornò a casa sua giustificato, perché chiunque si esalta sarà umiliato, chi invece si umilia sarà esaltato».

Parola del Signore.

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

error: Se ti interessa un contenuto contattaci su blog@rodigarganico.info!

Condividi il post con i tuoi amici