Peschici, programma della lista «Uniti verso il futuro – Afferrante Sindaco»

“Non pensate cosa possa fare il Vostro Comune per Voi, pensate cosa potete voi fare per il vostro Comune” (frase riadattata J.F. Kennedy).

Questo è lo spirito che anima questo gruppo e che ci guiderà nell’amministrare la Cosa pubblica.

La decisione di far parte della prossima competizione elettorale è stata presa per provare a programmare uno sviluppo del territorio e dell’economia locale che possa dare benessere alla nostra comunità ad iniziare dalle persone più deboli e maggiormente bisognose.

Abbiamo il dovere di affrontare sin da subito le tante problematiche in cui versa il Paese.

La nostra è una cittadina con un’economia basata prevalentemente sul turismo; abbiamo, quindi, il dovere di coltivare l’accoglienza di chi viene a trascorrere qualche giorno di vacanza e porta benessere a tutta la comunità.

E’ necessario migliorare i servizi, migliorare e/o creare infrastrutture che consentono di innalzare la qualità della nostra ricettività ed accoglienza.

Dobbiamo pensare il nostro Paese come un grande villaggio da gestire . E’ necessario che ogni cittadino si senta partecipe con il proprio impegno e le proprie idee. Per far questo  occorre maggior senso civico, e’ necessario un cambiamento di mentalità e, soprattutto, occorre un approccio diverso verso la cosa pubblica. Bisogna essere ospitali e collaborativi: solo con  l’unione si ottengono i risultati migliori.

E’ necessario sin da subito realizzare alcuni interventi per migliorare i servizi per i nostri ospiti e la qualità della vita dei nostri concittadini.

Cercheremo di essere vicini alle famiglie in difficoltà con l’individuazione di apposito delegato che possa coadiuvare l’ufficio preposto.

Faremo tutto quanto necessario per monitorare ed intercettare possibilità di finanziamento provenienti dagli Enti sovracomunali, anche attraverso l’ausilio di personale a ciò preposto.

Oltre al turismo il nostro territorio offre opportunità di lavoro e guadagno anche nel settore agricolo, della pesca e della gestione del patrimonio boschivo; è nostra intenzione intensificare gli sforzi per rendere il nostro patrimonio “ambientale” ancora più bello.

Sono tante le cose da fare, alcune necessarie da realizzarsi subito dopo le elezioni.

Di seguito si riporta una bozza di programma con le nostre idee e le cose che intendiamo realizzare.

LE COSE DA FARE IMMEDIATAMENTE:

  • Rendere operativo, sollecitando l’Amministrazione Provinciale e cooperando con essa, ove necessario, l’edificio scolastico del nuovo Istituto Superiore;
  • Miglioramento della viabilità cittadina, ad iniziare da alcune strade del centro storico da anni trascurate e in stato di assoluto degrado, per offrire agli ospiti strade sicure ed in buono stato;
  • Posizionamento, per il Paese, di cestini portarifiuti, compreso i contenitori per le cicche di sigarette, segno di civiltà per noi e per chi viene a soggiornare; sono stati inspiegabilmente eliminati da anni e non più rimessi;
  • Miglioramento del servizio informazioni per i turisti;
  • Maggiore attenzione al centro storico, luogo di incontro di migliaia di persone;
  • Programmare la stagione estiva ormai alle porte, per quanto possibile.

LE COSE DA PROGRAMMARE:

RIQUALIFICAZIONE DEL TERRITORIO

La nostra idea è quella di curare e riqualificare il territorio con una nuova segnaletica stradale ed un nuovo piano del traffico, la regolare manutenzione delle strade, la realizzazione di un sistema di reflusso delle acque piovane, la metanizzazione del centro storico e nel contempo il miglioramento della viabilità in alcuni tratti di esso, il miglioramento dell’arredo urbano anche attraverso un “concorso” di idee, riqualificazione delle zone periferiche, riqualificazione della zona portuale, miglioramento della raccolta dei rifiuti studiando modalità di raccolta ad hoc per le strutture turistiche di maggiori dimensioni, sistemazione della vecchia area mercatale, incentivare iniziative private volte al miglioramento delle facciate esterne delle proprie case, migliorare ed aumentare i posti auto, riqualificazione luoghi di accesso al paese.

Il nostro obiettivo è quello di decongestionare il più possibile il centro dalle auto con la realizzazione di aree di parcheggio fuori dal centro urbano collegate con mezzi pubblici e privati; creare i collegamenti tra il centro e le zone esterne (es. 167, mercato, cimitero, spiaggia) soprattutto per le persone anziane.

TURISMO

Implementare i servizi dell’ufficio turistico anche attraverso figure di Operatori itineranti e/o con gazebi per far conoscere il nostro territorio e le sue bellezze.

Mantenimento Bandiera BLU

Promozione del territorio in generale, anche attraverso contatti con organi sovracomunali, promuovendo il brand Gargano, per destagionalizzare l’offerta turistica ed evitare sovrapposizione di eventi.

Individuazione nuovi canali per veicolare flussi di potenziali visitatori

Realizzazione eventi caratterizzanti

Realizzazione sagre di vario genere, da pubblicizzare, valorizzazione artigianato locale

Corsi di formazione per i nostri operatori, di concerto con gli enti istituzionali, attingendo agli appositi finanziamenti

AMBIENTE, AGRICOLTURA, PESCA E PATRIMONIO BOSCHIVO

Il nostro territorio ed il nostro ambiente presenta molte fragilità ed ha bisogno di essere difeso e preservato; pensiamo alla pulizia dei canali e alla manutenzione attraverso il Consorzio di Bonifica, la prevenzioni agli incendi con l’ausilio della nostra Protezione civile, alla pulizia del sottobosco con i finanziamenti regionali e Comunitari.

La nostra economia prevalentemente turistica, tuttavia ci sono settori che devono essere potenziati, spesso dimenticati, quali l’agricoltura e la pesca oltre alla salvaguardia del patrimonio boschivo.

E’ nostra intenzione favorire tutte quelle iniziative volte a favorire, nei settori interessati, l’associazionismo per la valorizzazione dei prodotti della terra, occorre aiutare i tanti piccoli produttori a far conoscere i propri prodotti anche con marchi di qualità; anche la pesca necessità di essere rivitalizzata; sarà nostra cura informare gli operatori della pesca delle opportunità di finanziamento concessi dalla Regione attraverso i fondi Comunitari; occorre favorire lo sviluppo del mare anche con  iniziative private che possano incrementare l’occupazione soprattutto nei periodi non estivi.

Il nostro Comune ha un patrimonio boschivo di migliaia di ettari, sono tante le opportunità di lavoro che un bosco può dare. Occorre in primo luogo fare un censimento di tutte le aree boschive di proprietà comunale, approvare un vero e proprio piano di utilizzo del patrimonio boschivo, coinvolgere le cooperative del verde al fine di mantenere i boschi in buono stato, creare opportunità di lavoro e prevedere un’entrata per le casse dell’Ente da utilizzare, ad esempio, per la cura del verde cittadino.

I finanziamenti comunitari (PSR), per gli enti pubblici e per i privati, andranno col tempo a diminuire occorre, con immediatamente attrezzarsi per intercettarli attraverso una buona progettualità e con l’ausilio di operatori del settore.

Bisogna favorire iniziative dei giovani, attraverso la cooperazione, per rendere fruibile il nostro ambiente a tutti. Pochi sanno che il Territorio comunale ha dei posti al ridosso della foresta Umbra di eccezionale bellezza; i giovani possono diventare delle guide ambientali per accompagnare i turisti, e non solo, in questi luoghi di pace e di bellezza. Ciò presuppone il miglioramento della sentieristica e l’indicazione dei percorsi anche attraverso mappe dei luoghi.

CULTURA, SPORT E GIOVANI

i giovani e agli anziani (dei quali diremo dopo) occorre prestare la massima attenzione. I giovani rappresentano il futuro della nostra comunità. Sappiamo che il nostro Paese non offre grandi possibilità, tanti ragazzi, dopo il ciclo scolastico superiore, abbandonano Peschici, sono scelte comprensibili e che difficilmente le politiche locali possono cambiare. Il nostro obiettivo è quello di offrire, comunque a tanti nostri giovani concittadini, più opportunità di scelta, nella Scuola, nello sport, nella cultura e nel lavoro. Ricordo velocemente gli sforzi fatti dall’Amministrazione, di cui ho fatto parte, per i giovani, la realizzazione del nuovo plesso delle Scuole superiori (ci adopereremo per far aprire il più velocemente possibile la nuova struttura) la nuova palestra annessa alla Scuola Elementare (era chiusa da oltre vent’anni), il teatrino che è diventato un fiore all’occhiello della nostra comunità e fonte d’ispirazione di tante iniziative culturali e di spettacolo dei nostri ragazzi, il completamento del campo di calcio (che risistemeremo immediatamente per far giocare i nostri ragazzi), il finanziamento del parco giochi, etc., –

Ci sono tante altre idee che vogliamo sviluppare ad iniziare dall’istituzione di borse di studio e/o altro riconoscimento per meriti scolastici, vogliamo, cioè, premiare gli studenti che la scuola ci indicherà attraverso delle opportunità di lavoro con piccoli incarichi, ad esempio come guide turistiche, come operatori dell’informazione o altra attività da concordare con la Scuola stessa.

Abbiamo ricordato il nuovo teatrino, l’intento è quello di renderlo il più fruibile possibile, i nostri giovani devono essere messi in condizione di poter esprimere i propri talenti, il Comune deve favorire la creazione di nuovi spettacoli e nuovi eventi, cercheremo di aiutare economicamente, nel limite del possibile, l’allestimento di manifestazioni,  che possono dare lustro alla nostra comunità.

Dobbiamo invogliare i ragazzi a frequentare le strutture sportive che abbiamo sul nostro territorio, lo sport è vita. La cultura dello sport aiuta a crescere meglio. Abbiamo intenzione di dare sostegno alla gloriosa “Banda musicale” di Peschici,  va aiutata e potenziata. Sappiamo che la nostra Banda è luogo di aggregazione, tanti giovani sono cresciuti nel rispetto delle regole e nell’amicizia, sono stati formati e molti di loro sono diventati musicisti professionisti. Bisogna continuare in questa tradizione ultraventennale.

Sotto l’aspetto culturale è nostra intenzione di far conoscere all’esterno il nostro patrimonio attraverso il potenziamento del sito informatico dell’Ente e la creazione di brochure illustrative di ciò che offre il territorio e non soltanto peschiciano.

Con le associazioni culturali bisogna intraprendere un percorso comune di iniziative che possano promuovere le nostre tradizioni gli usi ed i costumi del nostro popolo, supportandole anche economicamente.

Anche l’aspetto culinario non deve essere tralasciato. Negli ultimi dieci anni la qualità dei servizi offerti dai nostri Ristoratori è notevolmente migliorata, ci sono ragazzi capaci che possono creare opportunità di lavoro e di promozione del territorio attraverso questo settore, saremo attenti a collaborare per la promozione di iniziative in tal senso.

Nel mondo giovanile c’è un problema di lavoro, non è semplice intervenire, cercheremo di sfruttare tutte le iniziative regionali e del Governo di sostegno al reddito; è nostra intenzione di creare delle borse lavoro, soprattutto nei periodo invernali e con l’aiuto delle aziende locali, per i nostri ragazzi per dar loro la dignità che ogni persona deve avere.

ANZIANI, ASPETTO SOCIALE E SANITA’

Anche per le persone anziane abbiamo alcune idee ed alcuni obiettivi che vorremmo realizzare. I nostri genitori i nostri nonni, probabilmente, non hanno tante esigenze, loro vogliono vivere serenamente la loro vita senza grandi pretese.

Si è già detto di pensare ad un trasporto che colleghi il centro con le perifrie (167, mercato, cimitero, studio medico, Tuppo delle pile, etc.), soprattutto per le persone sole ed anziane che non hanno altro mezzo di trasporto.

Bisogna coinvolgere le persone anziane, con l’aiuto delle Scuole, in iniziative culturali affinchè possano insegnare ai nostri ragazzi le antiche tradizioni, le feste, il mangiare di una volta e tanto altro.

Con l’ausilio dei nostri uffici e con l’aiuto delle associazioni organizzeremo manifestazioni e spettacoli tematici.

Dobbiamo seriamente pensare a realizzare una struttura “una casa dei nonni” per garantire loro una vecchiaia serena. Una RSA con tutti i servizi necessari.

Questo, per noi, è un obiettivo di primaria importanza.

SANITA’

Riqualificazione e stabilizzazione centro Padre Pio.

Iniziative concrete per venire incontro a persone disabili e realizzazione di rete sociale per essere loro vicino.

Riqualificazione, riorganizzazione e potenziamento, ove possibile, dei servizi sanitari a disposizione dei cittadini previa concertazione ed attenzione ai finanziamenti regionali.

FINANZA LOCALE

INFRASTRUTTURE E OPERE PUBBLICHE

Parlare di infrastrutture e di opere pubbliche non è mai semplice data l’esiguità del denaro pubblico, tuttavia come già detto è nostra intenzione di intercettare ogni possibilità di finanziamento, pubblico e privato, per la realizzazione di quelle opere di cui necessita la nostra comunità.

Riportiamo di seguito ciò che vorremmo realizzare:

  • Una casa di riposo per gli anziani con il finanziamento di privati e istituzioni sanitarie locali;
  • La realizzazione di un accesso che possa collegare il centro storico con la zona scalandrone (in prossimità del parcheggio). Questo obiettivo, necessario per sviluppare queste aree e creare un collegamento diverso con il centro storico, verrà realizzato in poco tempo;
  • Metanizzazione del centro storico e rivisitazione della pavimentazione nelle parti sconnesse;
  • Progettazione e realizzazione di nuove aree di parcheggio anche in aree esterne al centro cittadino e collegamento con navette con il centro;
  • Irreggimentazione delle acque piovane;
  • Interventi per l’assetto idrogeologico del territorio con la manutenzione straordinaria dei canali;
  • Pensare seriamente al PUG o ad un piano di riqualificazione dell’itero territorio comunale;
  • Altro obiettivo è quello di abbattere e ricostruire l’edificio della Scuola Elementare, attingendo ai finanziamenti che il Governo mette a disposizione per questi interventi;
  • Riqualificazione della zona portuale. Occorre trovare finanziamenti, pubblici e privati, per pensare seriamente alla realizzazione di un porto turistico necessario per lo sviluppo di un settore importante. Nel frattempo è nostro primario obiettivo attrezzare il braccio esistente (con piante, luci, panchine, etc.) trasformandolo in una piacevole passeggiata in mare e mettere in sicurezza l’attuale bacino portuale;
  • Riqualificazione dell’ex area mercatale della zona scalandrone;
  • Riqualificazione accessi al paese e marciapiede fino alla Madonna di Loreto;
  • Pensare a meglio collegare, per favorire la circolazione dei pedoni e rendere maggiormente compatibile il tutto con l’ambiente circostante, il centro a la baia di Peschici  per favorire la circolazione delle persone e decongestionare il Paese dalle auto. Rendere maggiormente compatibile, con l’ambiente circostante l’impianto depurativo e migliorarne il funzionamento
  • Iniziative da intraprendere, sollecitando in tal senso tutte le amministrazioni del Gargano ed organi sovracomunali, infrastrutture strategiche Apertura scalo aeroporto a servizio del Gargano, fortemente penalizzato dall’attuale situazione, con aeroporti a circa 2,30 di distanza
  • Completamento superstrada del Gargano
  • Collegamento Gargano – Termoli, con pullman ferrovie del Gargano da raccordare con treni veloci provenienti dal nord.

Domenico Afferrante

Commenta

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

error: Se ti interessa un contenuto contattaci su blog@rodigarganico.info!

Condividi il post con i tuoi amici