«Percorsi e Sentieri in… Comune», tutti a Roma per i Diritti umani

A 70 anni dalla proclamazione della Dichiarazione dei Diritti Umani da parte dell’Assemblea Generale dell’ONU, per conoscere e diffondere quell’importante codice etico scaturito dalle ceneri della Seconda Guerra Mondiale è necessario unire ed educare, a partire dalle scuole e dalle realtà locali come i Comuni.

Sono loro i protagonisti dell’incontro organizzato dall’Associazione Arte e Cultura per i Diritti Umani Onlus e dal Comitato per la Promozione e Protezione del Diritti Umani. Saranno presenti gli studenti della scuola “Mauro del Giudice” di Rodi Garganico, degli istituti del Lazio “Tullio De Mauro” di Roma, “Pacifici de Magistris” di Sezze, “G. B. Grassi” di Latina, “Paolo Ruffini” di Valentano, che presenteranno dei brevi video amatoriali. Nel corso dell’incontro verrà bandita anche la quarta edizione del Concorso nazionale “Un corto per i Diritti Umani” che premierà il miglior video a maggio 2019.

L’incontro a Roma fa seguito al gemellaggio tra il Comune di Grantorto (PD), quello di Rodi Garganico e le rispettive Proloco, sancito lo scorso 22 novembre presso la sala consiliare della cittadina garganica, proprio grazie all’iniziativa della Proloco di Rodi Garganico che ha portato anche alla proclamazione della giornata “Gioventù per i diritti Umani”.

Con il Patrocinio della Camera dei Deputati, del Campidoglio e dei Comuni presenti: Roma IV e VIII Municipio, Latina, Sezze, Pico, Ponza, Ventotene, Fiuggi, Anagni, Torre Cajetani, Trivigliano, Acuto, Vico nel Lazio, Guarcino, Valentano, Terni, Grantorto, Rodi Garganico, i primi Cittadini rafforzeranno il loro impegno nella realizzazione di una Cultura dei Diritti Umani con una rete di contatti e iniziative interregionali e apporranno le loro firme all’Alta Bandiera dei Diritti Umani, assieme agli esponenti istituzionali ed agli studenti partecipanti al meeting.

Il 2018 è anche il centenario della Prima Guerra Mondiale: l’alpinista e Ambasciatore dei Diritti Umani Daniele Nardi e Dario Ricci, giornalista di Radio 24, racconteranno il Viaggio dell’Alta Bandiera dei Diritti Umani iniziato nel 2016 sui sentieri della Grande Guerra, ispirandosi al loro libro “La migliore gioventù” che narra degli sportivi nel conflitto del 1915-18. Presenti altri due sportivi testimonial dei Diritti Umani: Giulio Venditti, speleo sub ideatore del progetto SFRIX che nel luglio 2017 ha portato l’Alta Bandiera nelle profondità marine dell’isola di Ventotene durante la commemorazione dell’affondamento nel 1943 del piroscafo S. Lucia e Vittorio Barbanotti, 63enne ciclista cardiopatico che ha portato la Bandiera fino a Strasburgo in bicicletta lo scorso maggio per ricordare anche alle Istituzioni Europee i valori etici fondamentali. Il viaggio dell’Alta Bandiera proseguirà a Dicembre con Daniele Nardi nella “Nanga Parbat Winter Expedition 2018-19” per riaffermare la difesa dei Diritti Umani.

 

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

error: Se ti interessa un contenuto contattaci su blog@rodigarganico.info!

Condividi il post con i tuoi amici