Fervono i preparativi per la 44ª Sacra Rappresentazione

Da oltre quarant’anni, da un’idea del maestro Luigi Russo, per le vie del centro storico del paese si rivivono gli ultimi giorni della vita di Gesù.

Un Cristo che muore e rivive per noi. Un Cristo che viene per rigenerare le energie dello Spirito e immettere nella storia un soffio di vita sempre nuovo. È questo il Cristo di cui vogliamo parlare nella nostra sacra rappresentazione, un Cristo che trionfa sulla morte, come l’alba di un nuovo giorno, dopo la croce, dopo la passione, dopo la sofferenza.

E così anche quest’anno ci apprestiamo a vivere il mistero di Gesù Cristo: in scena, la drammatica lotta tra la personificazione della Morte e il Cristo-Vita. Nell’incalzante susseguirsi di avvenimenti e personaggi, dall’ingresso a Gerusalemme all’arresto nell’orto degli ulivi, dal processo alla crocifissione di Gesù, il continuo e durissimo faccia a faccia tra il bene e il male, tra la luce e il buio.

«La luce del Cristo che risorge glorioso disperda le tenebre del cuore e dello spirito», affinché tutti possiamo rivivere l’esperienza dei discepoli di Emmaus: ascoltare la parola del Signore e nutrirci del Pane eucaristico consentirà al nostro cuore di tornare ad ardere di fede, speranza e carità. [dal messaggio di Papa Francesco per la Quaresima 2018].

Mi arrendo al Tuo Amore
XLIV Sacra Rappresentazione della Passione e Morte di Gesù
25 e 31 marzo 2018
Piazza L. Rovelli e Anfiteatro Comunale via P. Nenni
Rodi Garganico (FG)

Marco d’Attoli
Ufficio stampa – Associazione Culturale Artistico Religiosa Musicale ‘LUIGI RUSSO’

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

error: Se ti interessa un contenuto contattaci su blog@rodigarganico.info!

Condividi il post con i tuoi amici