Erasmus+ al «Del Giudice» di Rodi Garganico

Erasmus+ “Key innovative teaching” è un progetto che ha coinvolto la nostra scuola in uno scambio culturale con l’istituto “Stedelijke Humaniora” di Dilsen Stokkem in Belgio e l’istituto “Grigore Moisil” di Navodari in Romania. Si è trattato di un’esperienza che ci ha permesso di conoscere non solo persone nuove ed interessanti, ma anche tradizioni e stili di vita differenti dai nostri.

Tutto è cominciato il 15 aprile, quando gli studenti e i docenti dei due istituti sono arrivati a Rodi attesi con ansia e un po’ di trepidazione dalle famiglie ospitanti. Dopo un breve attimo di comprensibile esitazione, al momento delle presentazioni ci siamo subito rincuorati e ci siamo recati nelle rispettive abitazioni, alcuni a Vico, altri a Ischitella, altri a Carpino, altri a Cagnano e abbiamo fatto in modo che i nostri ospiti cominciassero ad assaporare l’aria italiana e soprattutto la nostra cucina! Nel pomeriggio, dopo un riposino, abbiamo fatto loro visitare i nostri paesi e presentato i nostri amici.

L’indomani, ci siamo ritrovati a scuola e tutti insieme abbiamo visitato i luoghi caratteristici di Rodi con la guida degli alunni della IV Turismo.

Il pranzo è stato un momento per condividere non solo un panino o un pezzo di pizza, ma anche i modi di dire e di fare tipici di ogni comunità. Nel pomeriggio siamo rimasti a scuola per illustrare dei progetti che ciascun istituto aveva preparato sulla propria realtà: cominciando dall’Italia, passando dalla Romania e finendo con il Belgio; abbiamo così potuto percepire quanto siamo tanto diversi, ma anche quanto siamo uguali sotto diversi aspetti.

Il terzo giorno è stato dedicato alla presentazione della nostra scuola e dell’IPSIA di Ischitella. Abbiamo preparato un piccolo show allietando il pubblico con balli tradizionali, italiani e rumeni e con una sfilata di moda, con vestiti creati dagli studenti dell’IPSIA. Dopo aver mangiato, abbiamo fatto una bella passeggiata in spiaggia e alcuni ragazzi, presi da un momento di “pazzia” e sfidando l’acqua gelata, hanno persino fatto il bagno.

Il quarto giorno siamo andati al Conservatorio di Rodi, dove abbiamo assistito ad uno spettacolo musicale. Un Quartetto di sassofoni si è esibito per noi e anche un ragazzo belga ha suonato un brano musicale al pianoforte.

Nel primo pomeriggio siamo tornati a scuola dove ciascun gruppo ha presentato un video che illustrava il sistema scolastico dei paesi di provenienza.

La sera ci siamo ritrovati tutti in pizzeria a Rodi per un momento di allegra convivialità.

Il giorno dopo ci siamo recati a Monte Sant’Angelo dove abbiamo visitato la grotta di San Michele e il Castello Normanno, poi siamo andati alla Foresta Umbra, dove abbiamo pranzato, e infine siamo andati a Vieste dove abbiamo visitato un trabucco e il Centro Storico.

Infine, è arrivato, con il venerdì, il triste momento della partenza! Al mattino abbiamo partecipato alla Giornata della Bontà, organizzata dalla nostra scuola ogni anno per raccogliere dei fondi destinati all’Associazione “I bambini di Antonio”.

È stato un momento per condividere e fissare nella nostra mente le esperienze vissute insieme in questi giorni.

Quando è arrivato il momento di lasciarci, ci siamo salutati con molta tristezza ma con la promessa di rincontrarci tutti in ottobre in Belgio.

Gli studenti partecipanti all’Erasmus+

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

error: Se ti interessa un contenuto contattaci su blog@rodigarganico.info!

Condividi il post con i tuoi amici