Appuntamenti liturgici dal 25 giugno all’1 luglio 2018

Per bocca del profeta Dio annunciò: “Per voi… cultori del mio nome, sorgerà con raggi benefici il sole di giustizia e voi uscirete saltellanti come vitelli di stalla” (Ml 3,20). L’inno di Zaccaria è il mirabile sviluppo di questa profezia. Quando, obbedendo all’ingiunzione dell’angelo, diede a suo figlio il nome di Giovanni (che significa: Dio è misericordioso), avendo fornito la prova di una fede senza indugi e senza riserve, la sua pena finì. E, avendo ritrovato la parola, Zaccaria cantò un inno di riconoscenza contenente tutta la speranza del popolo eletto.

La prima parte, in forma di salmo, è una lode a Dio per le opere da lui compiute per la salvezza. La seconda parte è un canto in onore della nascita di Giovanni e una profezia sulla sua futura missione di profeta dell’Altissimo. Giovanni sarà l’annunciatore della misericordia divina, che si manifesta nel perdono concesso da Dio ai peccatori. La prova più meravigliosa di questa pietà divina sarà il Messia che apparirà sulla terra come il sole nascente. Un sole che strapperà alle tenebre i pagani immersi nelle eresie e nella depravazione morale, rivelando loro la vera fede, mentre, al popolo eletto, che conosceva già il vero Dio, concederà la pace. L’inno di Zaccaria sulla misericordia divina può diventare la nostra preghiera quotidiana.

CALENDARIO LITURGICO (Anno B) – rito romano
DOMENICA 24 GIUGNO (bianco)

+ NATIVITA’ DI SAN GIOVANNI BATTISTA
Solennità – Liturgia delle ore propria

Is 49,1-6; Sal 138; At 13,22-26; Lc 1,57-66.80
Io ti rendo grazie: hai fatto di me una meraviglia stupenda

Ore 08,30 Santa Messa Chiesa Santi Pietro e Paolo

Ore 10,30 Santa Messa Parrocchia San Nicola di Mira

Ore 18,30 Santa Messa Parrocchia Santuario Maria Santissima della Libera. Segue Novena alla Madonna della Libera

LUNEDÌ 25 GIUGNO (verde)

Liturgia delle ore quarta settimana

2Re 17,5-8.13-15a.18; Sal 59; Mt 7,1-5
Salvaci con la tua destra e rispondici, Signore!

Ore 18,30 Santa Messa Parrocchia Santuario Maria Santissima della Libera. Segue Novena alla Madonna della Libera
MARTEDÌ 26 GIUGNO (verde)

Liturgia delle ore quarta settimana

2Re 19,9b-11.14-21.31-35a.36; Sal 47; Mt 7,6.12-14
Dio ha fondato la sua città per sempre

Ore 18,30 Santa Messa Parrocchia Santuario Maria Santissima della Libera. Segue Novena alla Madonna della Libera
MERCOLEDÌ 27 GIUGNO (verde)

Liturgia delle ore quarta settimana

S. Cirillo di Alessandria – memoria facoltativa
2Re 22,8-13; 23,1-3; Sal 118; Mt 7,15-20
Insegnami, Signore, la vita dei tuoi decreti

Ore 18,30 Santa Messa Parrocchia Santuario Maria Santissima della Libera. Segue Novena alla Madonna della Libera
GIOVEDÌ 28 GIUGNO (rosso)

Liturgia delle ore quarta settimana

S. Ireneo – memoria
2Re 24,8-17; Sal 78; Mt 7,21-29
Salvaci, Signore, per la gloria del tuo nome

Ore 18,30 Santa Messa Parrocchia Santuario Maria Santissima della Libera. Segue Novena alla Madonna della Libera
VENERDÌ 29 GIUGNO (rosso)

+ SS. PIETRO E PAOLO – Solennità
Liturgia delle ore propria

At 12,1-11; Sal 33; 2Tm 4,6-8.17-18; Mt 16,13-19
Il Signore mi ha liberato da ogni paura

Ore 18,30 Santa Messa Parrocchia Santuario Maria Santissima della Libera. Segue Novena alla Madonna della Libera
SABATO 30 GIUGNO (verde)

Liturgia delle ore quarta settimana

Ss. Primi martiri della Chiesa romana – mem. fac.
Lam 2,2.10-14.18-19; Sal 73; Mt 8,5-17
Non dimenticare, Signore, la vita dei tuoi poveri

Ore 18,30 Santa Messa Parrocchia Santuario Maria Santissima della Libera. Segue Novena alla Madonna della Libera
DOMENICA 1 LUGLIO (verde)

+ XIII DOMENICA TEMPO ORDINARIO
Liturgia delle ore prima settimana

Sap 1,13-15; 2,23-24; Sal 29; 2Cor 8,7.9.13-15; Mc 5,21-43
Ti esalterò, Signore, perché mi hai risollevato

Ore 08,00 Santa Messa Chiesa Santi Pietro e Paolo

Ore 10,00 Santa Messa Parrocchia San Nicola di Mira

Ore 18,30 Santa Messa Parrocchia Santuario Maria Santissima della Libera. Novena e Solenne Pontificale presieduto da S. E. Rev.ma Mons. Luigi Renna – Amministratore Apostolico

 

Vangelo (Lc 1,57-66.80: Giovanni è il suo nome)

+ Dal Vangelo secondo Luca

Per Elisabetta si compì il tempo del parto e diede alla luce un figlio. I vicini e i parenti udirono che il Signore aveva manifestato in lei la sua grande misericordia, e si rallegravano con lei.
Otto giorni dopo vennero per circoncidere il bambino e volevano chiamarlo con il nome di suo padre, Zaccarìa. Ma sua madre intervenne: «No, si chiamerà Giovanni». Le dissero: «Non c’è nessuno della tua parentela che si chiami con questo nome».
Allora domandavano con cenni a suo padre come voleva che si chiamasse. Egli chiese una tavoletta e scrisse: «Giovanni è il suo nome». Tutti furono meravigliati. All’istante si aprirono la sua bocca e la sua lingua, e parlava benedicendo Dio.
Tutti i loro vicini furono presi da timore, e per tutta la regione montuosa della Giudea si discorreva di tutte queste cose. Tutti coloro che le udivano, le custodivano in cuor loro, dicendo: «Che sarà mai questo bambino?». E davvero la mano del Signore era con lui.
Il bambino cresceva e si fortificava nello spirito. Visse in regioni deserte fino al giorno della sua manifestazione a Israele.

Parola del Signore.

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

error: Se ti interessa un contenuto contattaci su blog@rodigarganico.info!

Condividi il post con i tuoi amici