A breve il Marina di Rodi tornerà transitabile

Tutto pronto per i lavori di dragaggio annunciati dall’assessore regionale al Bilancio, avv. Raffaele Piemontese, durante la conferenza di presentazione della lista “d’Anelli Sindaco” svoltasi ieri sera nell’auditorium dell’istituto superiore Mauro del Giudice 

Ancora qualche settimana e il porto turistico Marina di Rodi Garganico tornerà ad essere nuovamente accessibile grazie agli interventi di escavazione dei fondali dell’imboccatura portuale che consentirà il ripristino della transitabilità ai diportisti e la funzionalità dei servizi di trasporto durante la imminente stagione estiva. Ad occuparsi degli interventi di dragaggio necessari per il ripristino della funzionalità del porto turistico “Maria SS. della Libera” sarà direttamente il Servizio Lavori Pubblici della Regione Puglia, che allo scopo destinerà la somma di 675 mila euro ottenuta mediante l’escussione della polizza assicurativa prestata dall’Impresa Pietro Cidonio a garanzia degli interventi necessari ad assicurare le batimetrie di progetto che l’impresa romana non ha effettuato con la dovuta regolarità finendo per arrecare gravissimi danni e disagi all’utenza portuale e alla collettività.

La proposta di deliberazione alla Giunta regionale che si terrà prossimamente è stata confermata direttamente dall’assessore regionale al Bilancio, avv. Raffaele Piemontese, nel corso della conferenza di presentazione della lista “d’Anelli Sindaco” svoltasi ieri sera nell’auditorium dell’istituto superiore Mauro del Giudice. “Ci tenevo a firmare oggi la proposta di deliberazione perché quando qualche mese fa sono stato a Rodi per incontrare i cittadini avevo promesso che mi sarei interessato anche di ripristinare la transitabilità dell’imboccatura del porto e dei lavori di dragaggio per consentire che Rodi Garganico, città che durante i mesi estivi vive di turismo, potesse avere un porto accessibile. Il 9 Maggio è stata convocata la Conferenza di Servizi a cui prenderà parte anche il Comune di Rodi Garganico per fare in modo che quest’estate il porto possa essere fruibile e funzionante. La buona politica – ha concluso l’assessore regionale – è quella che prova a fare ciò che dice e che prova a realizzare ciò di cui ha bisogno una comunità”.

9 commenti

  1. Vincenzo Campobasso

    Questo annuncio,alle soglie delle votazioni, hanno l’inequivocabile sapore di PROPAGANDA POLITICA, che i lavori si eseguano o meno. E’ la circostanza, per me, sbagliata:”presentazione della LISTA d’ANELLI SINDACO”. Si sarebbe dovuto cogliere un momento diverso, un contesto diverso. E, se il passo dell’Assessore regionale fosse conseguenza dell’interessamento del candidato ed ex-sindaco, lo avrebbe comunque potuto dichiarare, magari dopo le votazioni. Tanto più che, tutta questa faccenda, pare (almeno per chi non è stato e non è ATTORE), non poco ingarbugliata e comunque, non limpida come sembra il mare di questa foto. Il mio è un libero pensiero, non di cittadino, non di parte, ma scaturito dal mio affetto per il paese che, se non mi ha dato i natali, mi ha per lo meno cresciuto.

  2. Lucio Spalatino

    Elezioni o non Elezioni,è importante e necessario che si facciano questi lavori,almeno la politica fa qualcosa di buono

  3. Rosa Covella

    Quest’anno ok ed il prossimo?

  4. Vittorio de Padova

    Grande intervento dell’assessore Regionale Raffaele Piemontese di concerto con il futuro Sindaco Carmine d’Anelli, due uomini che mostrano da sempre interesse per l’intero territorio della Capitanata, finalmente il nostro splendido Porto Turistico tornerà ad essere luogo di imbarco per le Isole Tremiti e si spera per la Croazia.

  5. Luigi Liberatore

    Puoi dragare quanto vuoi,ma se il progetto è stato fatto male fra tre mesi ti ritroverai nuovamente punto a capo…peccato, perché il porto è anche carino e sicuramente utile alla collettività

  6. Tanti soldi spreccati…in tre anni la stessa calamita con la sabbia…..ma qualchuno si mangia di nuovo…un metro cubico della sabbia dragata costera 50 €

  7. ….sarà……ma io non ci credo che riusciranno a dragare e rendere agibile il “porto” prima della stagione estiva….neanche se iniziassero i lavori domani….mah!!

  8. A Rod’ le cose si fanno sempre in ritardo. Pulizia spiagge: in ritardo. Assistenza cittadini e turisti: in ritardo. Attrazioni per il turismo : in ritardo. Pulizia strade e vicoli:in ritardo. Dragaggio: in ritardo. Con il motto: dop’ o chiu’ tard’ i turisti ce ne so fuiut!!!! Purtroppo Rodi è morta e lo dico con una lacrima che mi scende dal cuore.

Commenta

error: Se ti interessa un contenuto contattaci su blog@rodigarganico.info!

Condividi il post con i tuoi amici