Vico, Sinistra Italiana replica al Sindaco sulla «Notte Romantica»

Abbiamo letto la risposta del sindaco Michele Sementino sul caso della “Notte Romantica” che abbiamo sollevato. Aspettavamo la sua partecipazione nel dibattito sulle “cose pubbliche” già dallo scorso Luglio quando abbiamo lanciato l’appello per il centro storico, o almeno una risposta sulle proposte avanzate in merito lo scorso Aprile da noi insieme ad altre compagini politiche e diversi cittadini. Ora che sappiamo che la giunta non «è sorda più di Beethoven mentre compone la nona», auspichiamo che le risposte arrivino anche sulle proposte in modo da evitare di farci scrivere verità scomode come recentemente abbiamo fatto.

In varie occasioni abbiamo sollecitato, a nostro avviso in chiave costruttiva ma sempre determinata, una mobilitazione dell’amministrazione (di chi sennò?), sul tema del centro storico e del turismo. Dispiace invece notare che le nostre parole vengano considerate pretestuose per una futuribile campagna elettorale. Intervenire nel dibattito pubblico evidenziando delle mancanze, è banalmente la prassi della politica a cui il sindaco non è abituato dato l’immobilismo della minoranza consigliare. Noi non consideriamo la politica una competizione per vincere le elezioni, ma l’arte di assemblare idee per amministrare una comunità, secondo visioni ben costituite. Ci interessa sapere innanzitutto cosa fare e come. Le nostre iniziative si sono sempre mosse nella ricerca di interlocutori ed esperti. Ci interessano, strano a crederci, anche le visioni, senza le quali non si possono progettare azioni efficaci. Ma allo stesso tempo è da visionari dire che noi ci stiamo preparando alla campagna elettorale visto che non siamo seduti in nessun tavolo.

Abbiamo riflettuto se fosse opportuno replicare a mezzo stampa, perché non è nostra intenzione far proliferare una querelle che alla lunga diventa stucchevole. Ma una nostra replica si è resa necessaria, non tanto per sconfessare delle affermazioni che si giudicano da sole, ma per sottolineare un aspetto essenziale che ci contraddistingue.

Potevamo rispondere dicendo che la “Notte Romantica” pubblicizzata al livello nazionale è quella del 24 Giugno. Vi invitiamo a produrre una ricerca su internet è notare il risalto intorno a questa data.

Comprendiamo le ristrettezze economiche, ma se si aderisce, come si è aderito all’evento in questione, si presuppone che ci siano state delle scelte di investimento che sono state disattese. Anche una disponibilità economica irrisoria, combinata alla buona volontà che i vichesi hanno dimostrato in diverse occasioni, avrebbe prodotto dei risultati in grado di non deludere le aspettative di chi crede di trovare la notte romantica il 24 Giugno e dei turisti presenti in loco.

Potevamo rispondere che i primi a installare dei percorsi indicati, a proprie spese e senza cercare la ribalta siamo stati noi, invece siamo contenti che ce ne saranno di nuovi e ben più accurati, come suggerito dalle proposte emerse dalla già menzionata camminata per il centro storico. Saremo i primi a dare una mano per istallarli.

Potevamo rispondere, diversamente da quanto è stato affermato, che per il centro storico e per le festività abbiamo sempre dato il nostro umile contribuito, come tanti altri cittadini, anche in collaborazione con l’amministrazione comunale, ed è per questo che ci sentiamo di porre alta la tensione su tali argomenti.

In questi e in altri modi potevamo rispondere, ma solo una risposta vogliamo dare, la quale non è altro che ribadire meglio quello che abbiamo già scritto. Invitiamo i lettori a imprimerla bene in mente questa risposta, senza interpretazioni strumentali: siamo pronti a discutere su temi, programmi e cose da fare ora, e non in vista delle elezioni, anche con l’amministrazione attuale, pur trovando sconcertate la replica del Sindaco. Bisogna agire ora per questo paese, che non può rimanere in stand-by o peggio sprofondare fino alla prossima Primavera nella “notte dei lunghi coltelli” (altro che romantica). La politica deve dare risposte alla collettività e non essere il terreno di contesa di scontri personali. Crediamo che l’orgoglio dei singoli non ha valore quando si discute dei destini di una comunità.

Se le nostre iniziative sono state da stimolo a mobilitarsi abbiamo compiuto il nostro compito da cittadini, ma purtroppo c’è molto tempo da recuperare e serve agire subito e in maniera programmata. Sappiamo, da un’intervista ad Onda Radio dell’Ottobre scorso del Sindaco, che si sono aperte collaborazioni con il Politecnico di Bari ed è stato presentato un progetto di recupero del giro esterno. Bene! Vogliamo conoscerne i risultati, per essere sempre informati e parlare con ragion veduta. Se è stato fatto un buono lavoro, crediamo che chiunque amministrerà il paese fra un anno, non dovrà cassarlo solamente perché prodotto dall’amministrazione precedente.

Se invece si vuole credere a prescindere che miriamo alle amministrative, proprio noi che non abbiamo neanche i voti dei parenti, allora potete pure credere che ce la siamo risentita nel non aver ricevuto (e neanche visto) la scatola dei cioccolatini con quale si reputa di aver celebrato la notte romantica il 14 Febbraio.

All’orizzonte si prevedono dibattiti astiosi mentre Vico ha bisogno di confronti costruttivi e ragionati. Rimaniamo sulle cose da fare per davvero, ribadendo la necessità di scrivere un piano per il turismo e per il centro storico.

Facciamolo. Ma il volontariato non basta, serve la politica nel senso che abbiamo descritto.

Ed è per questa necessità, che abbiamo deciso di fare politica come la intende Sinistra Italiana. La politica del sortirne insieme.

Tale replica la vogliamo firmare con i nostri nomi, per far capire ai vichesi la credibilità e l’integrità di quello che è stato scritto precedentemente e avete appena letto.

Tommaso Pio dell’Aquila e Francesco Pupillo, aderenti di Sinistra Italiana

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

error: Se ti interessa un contenuto contattaci su blog@rodigarganico.info!
Condividi il post con i tuoi amici