Amministrative 2017: alleati alla Regione, divisi al Comune

Dietro il sostegno ai candidati sindaci lo scontro tra gli assessori Piemontese e Di Gioia 

Alleati a Bari, avversari sul territorio: è l’ultima “novità” che régala que­sta tornata elettorale delle am­ministrative in programma do­menica prossima. La conferma arriva da Rodi Garganico dove i due assessori regionali del territorio – Raffaele Piemontese (Pd) al bilancio e Leo Di Gioia (civici) all’agricoltura – si sono materia­lizzati nella cittadina rodiana per sostenere la candidatura di Car­mine D’Anelli (il primo) e quella di Giovanna Amedei (il secondo), i due aspiranti sindaci in corsa per “il dopo” Nicola Pinto (primo cittadino uscente).

Piemontese non ha nascosto sul palco di piazza Padre Pio per l’ennesima volta il proprio sostegno all’ex sindaco di Rodi, definendolo l’uomo giu­sto per ridare nuovamente linfa ad una cittadina che deve tornare ad esercitare il ruolo di regina del turismo garganico. D’Anelli ha le idee chiare – si è detto convinto Piemontese- per rilanciare l’azio­ne amministrativa di Rodi e l’11 giugno vincerà. La dichiarazione dell’assessore regionale, nativo di Monte Sant’Angelo, è diven­tata alquanto impegnativa quan­do -oltre al suo appoggio- ha as­sicurato anche quello del presi­dente Emiliano e “di una Regione Puglia che da quando la gover­niamo noi ha sempre avuto la massima attenzione verso la Ca­pitanata”. A riprova di quello che aveva appena detto, ha fatto cen­no al recente provvedimento del­la Regione che con somma urgen­za ha deliberato il finanziamen­to (650mila euro) per il dragaggio dei fondali del porto di Rodi Gar­ganico. “Dopo Monte Sant’ Ange­lo, Carpino e Ischitella sono a Ro­di per firmare il Patto per il Gar­gano, senza scudetti e senza-ca­sacche. Solo per far crescere il nostro territorio con fatti concre­ti” è stata la chiusura del membro dell’esecutivo regionale.

Per l’ex­ assessore della giunta D’Anelli Giovanna Amedei – che ambisce a diventare la prima donna sin­daco della storia di Rodi Garga­nico – è invece arrivato l’assessore regionale Leo Di Gioia. Non solo. A Rodi, per Giovanna Amedei anche l’onorevole Dorina Bianchi, sottosegretario al Mini­stero dei Beni e delle Attività Cul­turali e del Turismo e deputata di Alternativa Popolare, accompa­gnata dal presidente del gruppo regionale Giannicola De Leonardis e dal coordinatore provincia­le di AP, Franco Di Giuseppe. Amedei nel suo intervento ha det­to di rivolgersi in particolar mo­do ai giovani ma soprattutto alle donne “perché in casa sono loro a gestire tutto”.

Francesco Trotta, La Gazzetta del Mezzogiorno

1 Commento

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

error: Se ti interessa un contenuto contattaci su blog@rodigarganico.info!
Condividi il post con i tuoi amici