Vico del Gargano: Rigenerazione Urbana bocciata da cittadini, UDC e Noi con Salvini

Il recente bando concorso di idee, emanato dall’Amministrazione comunale di Vico del Gargano, per la rigenerazione urbana del quadrilatero: via Papa Giovanni XXIII, via Togliatti, via De Gasperi, via Zingarelli è stato l’occasione di un incontro fra una delegazione dei Popolari dell’UDC, quella di Noi con Salvini ed esponenti della società civile.

I presenti si sono confrontati sulla utilità e priorità della scelta fatta dall’Amministrazione Sementino. Scelta che non trova giustificazione e risultato concreto, dettata solo da pratica propagantistica, sperpero di danaro pubblico, in evidente e pacchiano contrasto con il quadro generale indicato dal Piano Urbanistico Generale.

In un documento sottoscritto, affermano che “l’area indicata dal bando comunale non contiene nessuno degli elementi di degrado che giustificano un intervento di rigenerazione, salvo ripulirlo dall’immondizia. Ben altri quartieri, in Vico del Gargano e San Menaio, continua il documento, avrebbero bisogno di una urgente e radicale rigenerazione urbana per il vivere civile e dignitoso. Quella di via Papa Giovanni XXIII; via Togliatti; via De Gasperi; via Zingarelli, è solo una operazione di facciata”. L’incontro si è allargato ai temi e agli scarsi risultati dell’azione amministrativa a pochi mesi dalla scadenza del nefasto pentapartito a guida Sementino.

Dopo un approfondito scambio di opinioni, le delegazioni sono unanimemente convinti che “la prossima amministrazione dovrà essere di totale, assoluta, discontinuità da quella uscente, caratterizzata da immobilismo, pressapochismo, opacità, assoluta incapacità progettuale”.

“Questa amministrazione, continua il documento, si è dimostrata incapace di inserirsi concretamente nella nuova programmazione europea, inerte e totalmente inadeguata sulle azioni quotidiane, nonché sulla destinazione di beni, servizi e patrimonio esistente”.

“L’amministrazione Sementino non solo non è stata capace di aggregare intorno a sè la parte più viva e propositiva della società, ma ha perso pezzi importanti della propria compagine fino a ridursi a risicato gruppetto di soggetti senza alcun serio rapporto, condivisione, partecipazione con i cittadini”.

“Il gruppo nascente, a cui potranno unirsi altre forze politiche e civismo, è incentrato sul RINNOVAMENTO, unità di obiettivi, competenza, trasparenza, imparzialità”. I presenti decidono che, sulla base del presente documento, confermano la loro disponibilità a formare, da subito, un gruppo di lavoro per la stesura del programma.

Michele Angelicchio

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

error: Se ti interessa un contenuto contattaci su blog@rodigarganico.info!
Condividi il post con i tuoi amici