Donne contro la guerra. La rivolta di Monteleone di Puglia

Si terrà a San Severo venerdì 24 marzo 2017, alle ore 17.30, la prossima conferenza con il Centro di ricerca e documentazione – Storia Capitanata. Vito Antonio Leuzzi, storico e direttore dell’IPSAIC (Istituto pugliese per la storia dell’antifascismo), presenterà il volume “Donne contro la guerra – La rivolta di Monteleone di Puglia”, di cui è autore, nuova e ampliata edizione del volume edito 13 anni fa. L’incontro avrà luogo presso la sala conferenze della Biblioteca comunale “Minuziano”, in largo Sanità a San Severo.

Il testo narra la rivolta di Monteleone di Puglia del 23 agosto 1942 condotta soprattutto dalle donne che, seppur per poche ore, riuscirono a togliere ogni potere all’autorità fascista, ma racconta anche le sofferenze e le violenze che determinarono un’opposizione radicale alla guerra e alla dittatura. Quel giorno 150 donne presero d’assalto la caserma dei carabinieri, per poi incendiare il Municipio e tagliare i fili del telegrafo. A spingerle, la molla della fame dopo le requisizioni di cibo per le necessità del fronte. Quella rivolta tutta femminile venne soffocata con centinaia d’arresti e con la minaccia, per fortuna rientrata, di una deportazione di massa.

La nuova edizione del volume si caratterizza per nuovi e significativi dati e documenti scaturiti dalla completa disponibilità delle fonti giudiziarie, relative ai fatti di Monteleone del 23 agosto 1942, presso l’Archivio di Stato di Bari.

All’incontro interverrà anche Francesco Campese, sindaco di Monteleone di Puglia e autore della prefazione del libro. L’evento è organizzato dal Centro di Ricerca e di Documentazione per la Storia della Capitanata in collaborazione con il comune di San Severo – Assessorato alla Cultura.

Commenta

error: Se ti interessa un contenuto contattaci su blog@rodigarganico.info!

Condividi il post con i tuoi amici