Incendi nel Gargano, denunciato 19enne di Peschici

Un diciannovenne di Peschici è stato denunciato per il rogo che ha distrutto circa 300 ettari di pineta e macchia mediterranea a Peschici e Vieste il 24 e 25 luglio scorsi. Le indagini puntano ora ad accertare eventuali responsabilità di altre persone.

A seguito di intensa attività di indagine e investigazione, u militari dell’Arma del Comando Stazione Umbra Parco temporaneamente in forza al Nucleo Investigativo di Polizia Ambientale e Forestale Carabinieri di Foggia hanno deferito all’Autorità Giudiziaria una persona classe 1998, di Peschici, per l’incendio che ha devastato il territorio di Peschici e Vieste il 24 e 25 luglio scorso.

L’incendio innescato in località Petassa agro di Peschici, per via delle difficili condizioni metereologiche dovute alla presenza di forte vento ed alta temperatura, ha distrutto più di trecento ettari di bosco di Pino d’Aleppo e macchia mediterranea. La particolare attività investigativa eseguita dai militari specializzati nel settore degli incendi boschivi, ha permesso con l’ausilio di accertamenti tecnici (metodo MEF) e rilievi specifici, di individuare l’esatta ora di innesco dell’incendio e con l’ausilio di rilevatori ambientali risalire all’autore dello stesso.

Il responsabile è stata deferito a piede libero alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Foggia per incendio colposo e deturpamento bellezze naturali. Sono in atto ulteriori indagini per accertare eventuali responsabilità di altri soggetti. Continua l’attività investigativa dei militari appartenenti ai reparti carabinieri forestali della provincia di Foggia per risalire agli autori dei tanti incendi che hanno lambito il patrimonio boschivo provinciale durante l’estate.

4 commenti

  1. Costantina Rodelli

    Ma sono proprio malati di mente, queste persone!…

  2. Gianni Russo

    Metterlo con il culo sul fuoco?

Commenta

error: Se ti interessa un contenuto contattaci su blog@rodigarganico.info!

Condividi il post con i tuoi amici