Regolamento edilizio, ANCI: «Revocare delibera regionale»

I Comuni chiedono che la Regione Puglia ritiri la delibera di recepimento del Regolamento Edilizio Tipo (RET) previsto dall’intesa Stato-Regioni e che provveda a introdurre un regime transitorio così da non bloccare l’esame dei progetti già presentati. È questo l’esito dell’incontro che si è tenuto tra l’Anci Puglia, gli ordini professionali e l’assessore all’Ur­banistica, Annamaria Curcuruto.

Entro i prossimi sei mesi, i 258 Comuni pugliesi dovranno infatti procedere al recepimento del regolamento edilizio tipo, che in sé rappresenta una semplificazione: introdurrà infatti norme e definizioni univoche su tutto il territorio nazionale. Ma la delibera con cui la Giunta regionale ha avviato l’iter di recepimento, assegnando ai Comuni sei mesi di tempo, prevede anche che tutte le domande per le quali non sono ancora stati rilasciati i permessi dovranno essere valutate sulla base delle nuove definizioni. E dunque applicando criteri di calcolo delle superfici e delle volumetrie che potrebbero essere sensibilmente diversi da quelli in uso. ConfArtigianato parla di «scenari catastrofici» sull’attività dell’edilizia In Puglia.

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

error: Se ti interessa un contenuto contattaci su blog@rodigarganico.info!

Condividi il post con i tuoi amici