Porto turistico, semaforo verde dalla Regione

Preso atto della rinuncia alla concessione demaniale del Marina di Rodi Garganico da parte dell’Impresa Cidonio, la Regione Puglia si è resa disponibile a valutare la gestione diretta del porto turistico da parte del Comune di Rodi Garganico ovvero il suo affidamento temporaneo ad un altro operatore economico. Disponibile anche un contributo economico per ripristinare la transitabilità portuale in vista della imminente stagione estiva. 

Lo scorso 22 Marzo 2017 presso gli uffici del Servizio Demanio Marittimo della Regione Puglia si è tenuto un incontro alla presenza del sindaco del Comune di Rodi Garganico dott. Nicola Pinto, assistito dal legale avv. Nino Matassa, durante il quale è stata valutata la necessità e l’esigenza da un lato di assicurare una continuità dei servizi portuali relativi al trasporto passeggeri (attracco traghetti) e dall’altro di ripristinare le funzionalità dell’imboccatura del porto turistico di Rodi Garganico, in modo da assicurare una seppur minimale continuità anche della fruizione dei servizi ai diportisti e delle attività commerciali ed imprenditoriali del settore. In tale ottica – come si apprende da una comunicazione del Servizio Demanio marittimo regionale – è stata oggetto di valutazione la posizione giuridica qualificata e differenziata del Comune di Rodi Garganico, in relazione alla rinuncia da parte dell’Impresa Cidonio S.p.A. alla titolarità della concessione demaniale marittima.

All’esito dell’incontro, la Regione Puglia si è resa disponibile:

  • a valutare una motivata richiesta da parte del Comune di Rodi Garganico di rientrare nella titolarità della concessione demaniale marittima n. 1/2012, per la quale è in corso la procedura per la cessazione a seguito di formale rinuncia;
  • a valutare i presupposti per l’affidamento temporaneo, ex art. 45 bis del Codice della Navigazione, delle attività oggetto della concessione ad un operatore economico, per la cui individuazione è stata concessa al Comune di Rodi Garganico la facoltà di attivarsi nell’immediato, mediante procedura di evidenza pubblica, fermo restando che l’efficacia nei negozi giuridici con il terzo è subordinata ai necessari provvedimenti demaniali di competenza del Servizio Demanio marittimo regionale;
  • a destinare una quota parte dell’importo, escusso dalla Regione Puglia per il ripristino delle batimetrie di progetto, in danno del concessionario rinunciatario Cidonio e a favore del Comune di Rodi Garganico, a titolo di contributo per ripristinare la transitabilità portuale della imminente stagione estiva, nelle more dell’attuazione di un intervento strutturale risolutivo della problematica dell’insabbiamento dell’imboccatura portuale.

Su quest’ultimo aspetto – come precisato nella stessa comunicazione del Servizio Demanio marittimo regionale – con Delibera della Giunta Regionale n. 373 del 21 marzo 2017 è stato indetto avviso pubblico di manifestazione di interesse per il finanziamento di interventi per la competitività dei sistemi portuali, nel quale è data priorità ad interventi analoghi a quello necessario per l’infrastruttura portuale di Rodi Garganico.

10 commenti

  1. Giuseppe Romagnuolo

    E adesso quali sono le soluzioni ??

  2. Michele Cilenti

    Finalmente Una Buona Notizia.

  3. Carmine d

    La Regione Puglia dovrà necessariamente rispettare la gara d’appalto europea. Le sciocchezze che scrive il funzionario regionale è frutto solo della sua incapacità amministrativa, infatti fra qualche giorno, il pazzo scriteriato, sarà cacciato da quell’ufficio. Conosco molto bene il soggetto e conosco anche le dinamiche di chi a livello locale, nonostante abbia affossato un’opera così importante come il Porto e non solo, sul filo del gong tenta di giocarsi le sue ultime carte. Questa volta nemmeno i manici di scopa ( termine a lui tanto caro ) vogliono aderire alla sua squallida trama. Fra qualche mese tutto ritornerà alla normalità e nella legalità, e grazie a Dio non solo il porto!

  4. Assunta Carrassi

    Su, su, occorre fare presto!

  5. Angelo Goesto Hollywood

    Ciao chi mi spiega la faccenda del porto?

  6. Alessio Impronta

    Ok ma invece per la spiaggia, diventata quasi inesistente, nessun provvedimento ?

  7. Gae Delli Carri

    Il porto turistico ha dei problemi?
    E’ vero!!!
    In effetti questi problemi prima non c’erano…
    …perchè non c’era proprio il porto!
    Tutti i figli nascono con dei difetti, ma nessuna mamma si pente di averli partoriti,
    perchè la gioia di averli riesce sempre ad essere superiore ai difetti.
    Il porto è dei rodiani tutti ed esibiamolo con orgoglio!
    Perchè è solo espressione di merito!
    Tutti i Paesi vicini ce lo invidiano, e noi…?
    Avanti popolo, cambiamo il futuro..

  8. Alina Pasqui

    Bravo Carmine bellissima notizia😘

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

error: Se ti interessa un contenuto contattaci su blog@rodigarganico.info!
Condividi il post con i tuoi amici