«Io sono una missione su questa Terra»

Il messaggio dell’Arcivescovo Michele Castoro per la Giornata Pro-Seminario 2017, da 84 anni giornata di preghiera, di conoscenza ulteriore della vita del Seminario Diocesano e giornata di solidarietà a favore del Seminario. 

Carissimi, mentre muovo i primi passi della Visita Pastorale, vi raggiungo con questo messaggio per l’annuale Giornata del Seminario. Grande è la mia gioia nel visitare le nostre comunità parrocchiali, ricche di grazia e di misericordia, e tra i loro frutti belli vi sono le vocazioni al sacerdozio. Nel nostro Seminario Arcivescovile “Sacro Cuore” in Manfredonia ci sono 8 adolescenti e nel Pontificio Seminario Regionale “Pio XI” in Molfetta ci sono altri 14 nostri seminaristi.

Ringraziamo il Signore che continua a chiamare i nostri giovani, amandoli con smisurata misericordia e scegliendoli per delle grandi missioni. Accompagniamoli con la nostra stima, offrendo loro una gioiosa testimonianza di fede e anche opportune occasioni di discernimento e di crescita.

Il nostro Seminario diocesano coordina un servizio di pastorale giovanile e vocazionale che offre alle ragazze e ai ragazzi delle parrocchie occasioni di confronto e d’interiorità, in ascolto della Parola di Dio, che li chiama a discernere i loro sogni e a desiderare di realizzarli dentro il grande sogno di Dio, che è il suo Regno. Papa Francesco, scegliendo come tema del prossimo Sinodo dei Vescovi “Giovani, fede e discernimento vocazionale”, ci incoraggia a lavorare generosamente in questo campo.

Nelle attività vocazionali sono coinvolti i sacerdoti, i religiosi e le religiose, gli sposi perché i nostri giovani possano conoscere le sfumature di ogni scelta e misurarsi con ciascuna.

Vi chiedo, pertanto, carissimi fratelli, di lodare Iddio per la benevolenza che riserva alla nostra chiesa diocesana, provvedendo a nuovi candidati al ministero sacerdotale.

Continuiamo a pregare e adoperarci affinché non manchi mai il necessario perché ogni giovane sia accompagnato adeguatamente a scoprire di essere “una missione su questa terra” (EG 273), sia incoraggiato a dire il suo sì generoso al Padrone della messe, sia formato per svolgere con passione il suo servizio alla chiesa e al mondo. Ogni preghiera, ogni sacrificio, ogni gesto, ogni offerta contribuisce provvidenzialmente a questa grande opera ecclesiale.

Alla Madonna del Buon Consiglio affidiamo le nostre preghiere perché ci ottenga dal sacro Cuore di Gesù il dono di nuove e sante vocazioni.

Di cuore, vi benedico!

+ Michele Castoro, arcivescovo

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

error: Se ti interessa un contenuto contattaci su blog@rodigarganico.info!
Condividi il post con i tuoi amici