Autorizzazioni e licenze amministrative: nuove frontiere degli interessi mafiosi

Stamattina alle ore 12.30 a Vieste, alla presenza del Vice Ministro dell’Interno, Sen. Filippo Bubbico, il Prefetto di Foggia, Maria Tirone, procederà alla sottoscrizione del Protocollo d’intesa “Le autorizzazioni e le licenze amministrative: nuove frontiere degli interessi mafiosi e l’attività di prevenzione“con i Sindaci dei Comuni di Chieuti, Lesina, Mattinata, Manfredonia, Rodi Garganico, Peschici, San Nicandro Garganico, Vieste, Vico del Gargano, Zapponeta e i Commissari Straordinari di Monte Sant’Angelo e di Ischitella.

Il Protocollo che si andrà a sottoscrivere e che sarà consultabile sul sito istituzionale della Prefettura di Foggia e dei Comuni firmatari prevede l’impegno delle Amministrazioni comunali aderenti “a dare formale comunicazione al richiedente, all’atto della presentazione della SC1A o della domanda di cui all ‘articolo 1, della sottoscrizione del presente protocollo che l’istanza sarà sottoposta alle verifiche antimafia di cui all’articolo 84 e 91 del Nuovo Codice Antimafia“.

L’elemento di novità dell’intesa è anche nel coinvolgimento responsabile del soggetto che richiede le autorizzazioni e le licenze, con particolare riferimento al settore turistico, ai locali di pubblico trattenimento (sale da ballo, discoteche, sale da gioco, impianti sportivi, ecc.), alle attività relative alla balneazione e agli stabilimenti di bagni, in considerazione del crescente interesse delle organizzazioni criminali in quei lucrosi e redditizi settori”. “L’obiettivo è quello di prevenire le infiltrazioni della criminalità organizzata nel settore turistico – ricettivo mediante il coinvolgimento delle amministrazioni e dei privati: un importante presidio a garanzia della trasparenza, del rispetto delle norme e della leale concorrenza”.

1 Commento

  1. Donato Petrosino

    … non vedo la novità!

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

error: Se ti interessa un contenuto contattaci su blog@rodigarganico.info!

Condividi il post con i tuoi amici