Fatti del 2 luglio: la condanna dei Consiglieri comunali

comune-rodi-garganicoCon un manifesto affisso in Città, i Consiglieri comunali esprimono la loro condanna per le proteste verificatesi durante la processione dello scorso 2 luglio in occasione della festa patronale di Rodi Garganico. 

Manifestiamo la più decisa condanna per il recente episodio “criminale” perpetrato da un gruppo di facinorosi e irresponsabili i quali hanno recitato un copione pretestuoso e falso scritto da altri. Non vi sono parole per esprimere, al di là di ogni valutazione politica, perché di bassa politica si tratta, la condanna per un gesto che non può trovare nessuna attenuante.

Siamo dinanzi all’ennesimo episodio che mira alla provocazione e alla tensione, frutto di una strategia che dura da oltre quattro anni, VIGLIACCAMENTE organizzata.

La strategia del terrore per riprendere uno scettro che è servito a qualcuno per ridurre al dissesto il Paese, i cui debiti fuori bilancio ereditati, dopo i vari accertamenti effettuati da tecnici competenti, ammontano a sei milioni e mezzo di euro e non a tre milioni e mezzo, è e sarà, fino alla fine del nostro mandato, inefficace perché la vera passione politica sostenuta dall’onestà e dalle verità inoppugnabili non può cedere a tali provocazioni.

Invitiamo i cittadini e chi di competenza ad una riflessione su quanto successo durante la Processione dei Santi Patroni.

Il nostro sdegno è totale perché il sentimento religioso di una delle più tradizionali Processioni dell’intero Gargano è stato oltraggiato e demolito, per uno sporco gioco politico, da una protesta senza senso e senza motivazione, giacché le autorizzazioni per i fuochi pirotecnici . erano state debitamente rilasciate il giorno 28 e 30 giugno.

Ebbene anche questo tentativo di smembrarci è fallito; ringraziamo i tantissimi che ci hanno espresso solidarietà condannando fermamente il vile atto.

Esprimiamo la piena solidarietà al Sindaco Nicola Pinto in forma ufficiale ingiustamente e pretestuosamente offeso, ingiuriato e minacciato pubblicamente senza alcun ritegno, lo esortiamo a proseguire con la stessa forza che lo ha sostenuto fine dal primo giorno e sollecitiamo gli organi preposti a perseguire gli autori di ogni misfatto.

I Consiglieri Comunali

31 commenti

  1. Antonia Blandy

    Io dico che ci sono questioni molto piu’ importanti che questa scaramuccia ormai passata….fate i Seri e pensate a fare rifiorire il ns paese ormai in declino…guardatevi intorno e osservate la differenza ……

  2. Gianni Russo

    perchè non mandiamo le amministrazioni comunali a due mesi dalle elezioni in giro per l’italia a vedere come funziona il resto del mondo? ad agosto tutto il mondo fa sagre, feste, arganizzazioni di enventi, ( invece Rodi dorme, le sagre le organizza quando a rodi non c’è nessuno, non sarà che i veri padroni di rodi sono i commercianti? ) che passare agosto ad andare in giro per il gargano e spendere soldi fuori, un porto abbandonato, la spiaggia che arriva alle tremiti, alberghi ed affini che sono fermi agli anni 70/80, rinnovarsi dare un buon servizio con i costi da costa smeralda che chiedete, molti che non amano la presenza dei turisti, il traffico in tilt, ( però abito fuori Rodi da 33 anni non so se posso esprimermi ma le ferie estive le faccio sempre a Rodi ), saluti a tutti.

  3. passa il tempo ma i problemi sono sempre gli stessi da 40 anni , qualcuno si è chiesto come mai ? Andare dietro ai petteggolezzi al sentito dire o a chi dice che la sa più lunga e fomentare gli sprovveduti non porta nulla di positivo.

    Se il comune cittadino Rodiano non pensa e non si attiva per la comunità e allora continuiamo così vuole dire che alla maggioranza dei cittadini va bene così !

    Continuiamo su questa strada ad avere le lacrime di coccodrillo e a farci “male” continuamente…………………

  4. il comune di rodi si deve solo vergognare è basta …. gli atti mafiosi li fanno loro no il popolo Rodiano . Sono dei vigliacchi i due pezzi grossi che stanno ai piani alti superiore è vice superiore si devono solo vergognare pochi giorni fà mi anno fatto un esposto cosi mi a dettto il maresciallo ., ( non potra negare xke sta tutto r) in piu a detto che io non potevo vendere frutta di produzione propria è mi anno fatto il sequestro del mezzo e in piu una multa di 5.000 euro …. vi voglio dire una cosa secondo voi la mafia è far perdere le tradizioni ho mandare carabinieri e vigili x farmi una multa di 5.000euro in piu sequestro della frutta e veicolo ? lascio giudicare a voi chi sono queste persone dei piani alti che hanno fatto l’esposto ? firmato FIORINI CHRISTIAN ( GIGGIONE) UN CITTADINO RODIANO DOK.

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

error: Se ti interessa un contenuto contattaci su blog@rodigarganico.info!
Condividi il post con i tuoi amici