Le spiagge del Gargano più sicure grazie ai vigili del fuoco

idromoto-vigili-del-fuocoAl via il progetto pilota che permetterà ai vigili del fuoco del Comando provinciale di Foggia di presidiare le coste garganiche, con un’attività di pattugliamento del litorale finalizzata a garantire la sicurezza di natanti e il tempestivo soccorso di persona a mare.

Lo annuncia la segreteria provinciale UIL PA Vigili del Fuoco: “Tale importante risultato è attribuibile al fattivo intervento dell’assessore al Bilancio e al Demanio e Patrimonio della Regione Puglia, Raffaele Piemontese, il quale non ha esitato un attimo a sposare la nostra proposta promuovendo, nel nostro territorio, il progetto pilota della Regione Puglia per ‘l’espletamento del servizio di vigilanza, soccorso acquatico ed avvistamento incendio sulle spiagge libere e relativi specchi d’acqua’, dando ulteriore conferma dell’assoluta considerazione che ha per la Capitanata”.

Il presidio acquatico, da parte di personale qualificato del Comando Provinciale di Foggia, sarà attivo presso il comune di Peschici presumibilmente dal 20 luglio al 20 agosto 2016, periodo di grande affluenza turistica, e interesserà l’intera costa garganica. “Si auspica – conclude la segreteria provinciale del sindacato – che si formalizzi a breve la convenzione tra le parti, in modo da garantire la propedeutica programmazione”.

8 commenti

  1. Carmine d

    A Rodi il servizio è stato attivo dal 2008 al 2011 a totale carico del comune perchè la Regione Puglia, interpellata in merito, rispose che non poteva finanziare tale iniziativa perchè non era di sua competenza.

  2. Michele Montecalvo

    Hahahahha altri soldi buttati quelli Nn sanno neanche nuotare 😭😭😭😭

  3. Michele Montecalvo

    A punto Carmine soldi buttati al vento perché i signori venivano a Rodi solo per fare il bagno vorrei vedere veramente in una situazione di pericolo Nn sanno neanche nuotare …..risparmiateli questi soldi Nn servono a nulla

  4. Carmine d

    Infatti non abbiamo rinnovato il contratto!

  5. Costanzo Trombetta

    Carissimo Michele……….in qualità di Vigile del fuoco Esperto del Comando Provinciale di Foggia, trovo doveroso da parte mia difendere la categoria; ti invito pertanto a discutere solo della parte morale del tema e non della parte tecnica, in quanto non di tua pertinenza. Possiamo dunque avere dei dubbi sull’utilità del servizio, ma ti prego di non mettere in dubbio le capacità professionali, poichè i colleghi per svolgere questo servizio si son dovuti munire di brevetto, rilasciato dal Ministero dopo un impegnatissimo esame. Dire dunque che non sanno nuotare è una bestemmia! Se qualcuno ti dicesse che non sai pescare?? Come reagiresti?? Per quanto riguarda il fatto che vengono a fare il bagno………credo sia normalissimo d’estate, e tra l’altro il loro compito è proprio quello di stare in acqua. Soldi buttati?? Chi investe in sicurezza non butta mai i soldi. A buon intenditor poche parole.

  6. Carmine d

    Noi non abbiamo rinnovato il contratto perchè la Regione non voleva scucire nemmeno un euro!!!!

  7. Michele Montecalvo

    Carissimo rispetto il vostro lavoro senza di voi molte vite Nn verrebbero salvate , ma in mare in tempesta salvare vite non è come stare sulla terra ferma , e visto che di corpi che sorvegliano il mare ce ne sono già tanti (e che Nn funzionano come dovrebbero ) ce ne sono già tanti .Sarebbe giusto farvi restare nella vostra competenza e Nn venire a fare sprechi di benzina e di uomini ……due gommoni ed una moto d’acqua per un costo totale di 300/400 euro di benzina al giorno senza contare tutte le altre spese ditemi voi se è giusto specialmente se è il comune a pagare 😡😡😡nulla di personale contro i vigili del fuoco

  8. Costanzo Trombetta

    Michele….punto primo, quel tipo di servizio è il Comune stesso che lo richiede; e se lo richiede, è giusto anche che lo paghi. Punto secondo, il servizio di SA (salvataggio acquatico), è un servizio che si espleta fino a poche miglia dalla costa, per distanze maggiori dovrebbe esserci la Guardia Costiera. Sul fatto che ci siano troppi corpi che svolgono uguali mansioni non posso che darti ragione. Il nostro però è un servizio di alta professionalità, non perché lo dico io, ma perché sono i fatti che lo dimostrano. Faccio un esempio, se prende fuoco uno yacht 🚢 in mare…..chi interviene?…..se una persona sta per annegare, chi interviene?……Tu mi dirai il bagnino, bene; fino a pochi metri dalla riva. E dopo i 250 mt? Arriva prima il bagnino a nuoto o l’SA con la moto d’acqua? Vedi che il discorso si arricchisce di tanti dettagli.

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

error: Se ti interessa un contenuto contattaci su blog@rodigarganico.info!
Condividi il post con i tuoi amici