A Vieste si porta la «Serenata alla Tarantella»

tarantellaNasce una nuova associazione culturale che promuoverà e tutelerà le tradizioni popolari con il Gruppo Folklorico “La Vstsen”

Parte da Vieste un nuovo progetto culturale. Si chiama “Serenata alla Tarantella” ed è un’associazione culturale ha come mission la tutela e la promozione delle tradizioni popolari garganiche. Un impegno non nuovo per il territorio ma che la neonata realtà intende perseguire affidando il Saverio Cota, con alle spalle un lungo impegno nel campo della cultura popolare, è alla guida di questa nuova sfida che parte anche dalla costituzione del Gruppo folklorico “La Vstsen” che ha già fatto il suo esordio a Ravenna nella Rassegna nazionale di musiche folcloriche ed etniche della Federazione Italiana Tradizioni Popolari. Già attiva una frequentatissima pagina Facebook.

«Un lavoro necessario – commenta il presidente Cota – in un contesto culturale di vitale importanza e che comunque ha dato alla cultura popolare del Gargano. Vieste e il suo comprensorio possono diventare un contenitore importante per la promozione del territorio. Noi ci rediamo e presto renderemo operativo il nostro programma».

Cota sarà accompagnato in questo progetto dal vicepresidente Giovanni Prencipe, dal segretario e direttore artistico Carmen De Ronzo, dal tesoriere Raffaele Impagnatielli, dal direttore organizzativo e responsabile musicale Giovanni Delle Fave, dal responsabile materiale Daniela Rignanese, dai consiglieri Gianluca Pio Dirodi, Francesco Cota e Sebastiano Soldano. Tante idee nel cassetto ma, soprattutto, tanta voglia di creare sistema con le altre associazioni culturali della “montagna del sole”. Iscrizioni già aperte per il Gruppo folklorico “La Vstsen”. Info 3278883176.

2 commenti

  1. Lucrezia Altomare

    era ora che si svegliassela puglia dovrebero farla anche a rodi la tarantella antica anni 60

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

error: Se ti interessa un contenuto contattaci su blog@rodigarganico.info!
Condividi il post con i tuoi amici