La chiesa madre di San Nicola riabbraccia don Matteo

don-matteo-troianoLa comunità parrocchiale della chiesa madre San Nicola di Mira di Rodi Garganico, ieri sera ha festeggiato il 50° anniversario di ordinazione sacerdotale di don Matteo Troiano in una celebrazione eucaristica ricca di emozioni, per testimoniare l’affetto che i fedeli nutrono tuttora nei confronti dell’ex parroco, manfredoniano di nascita ma rodiano di adozione, per i suoi ventotto anni di sua missione pastorale all’interno della parrocchia.

Particolarmente significativo il rito dell’offertorio, durante il quale sono giunti all’altare i principali simboli che hanno scandito la lunga permanenza di don Matteo a Rodi Garganico: una veste bianca per la prima bambina battezzata, un mazzo di fiori per la prima coppia sposata, un pallone per la sua innata dedizione allo sport, il pane e il vino, un rosario e delle candele accese per la costante presenza di Dio tra i suoi fedeli, uno zainetto dell’ACR per il suo impegno a favore dei giovani, un cesto di confetti e un grazie per tutto quanto ha saputo donare. A seguire alcuni interventi dei ragazzi di ieri ed adulti di oggi, che hanno ricordato i momenti principali delle mille avventure vissute con il loro parroco e ringraziato il Signore per avergli donato un sacerdote sprint che li ha condotti per mano verso la consapevolezza della fede in Cristo Gesù.

 
Durante l’omelia don Matteo Troiano ha ripercorso i suoi anni di sacerdozio a servizio della comunità e sottolineato che la sua missione è sempre stata quella di restare a disposizione degli altri, dal più piccolo al più grande, secondo il disegno che Dio ha riservato a ciascuno.
 

1 Commento

  1. Delli Carri Antonio

    Auguri al nostro mitico don Matteo per tutto quello che a fatto per le nostre generazioni

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

error: Se ti interessa un contenuto contattaci su blog@rodigarganico.info!
Condividi il post con i tuoi amici