Gli studenti di Rodi ed Ischitella riprendono a sognare

Alunni scuolaCi sono bambini che coltivano grandi speranze e inseguono – con il solito pizzico di ingenuità, incoscienza e curiosità – sogni a occhi aperti per crearsi un’inesauribile riserva in cui accumulare energie vitali e contenere angosce e timori. Ci sono altri bambini che invece non riescono a trovare spazi mentali e luoghi della fantasia per superare frequenti situazioni di insoddisfazione, scoraggiamento o paura.

La Scuola deve stimolare in loro la fiducia nel futuro e aiutarli così a crescere, credendo nella realizzazione dei propri desideri, affinché sogni e speranze diventino realmente fattori determinanti del loro sviluppo.

Affinchè questo si realizzi, l’accoglienza degli alunni diventa momento fondamentale per l’avvio proficuo del percorso formativo dell’alunno. Infatti i primi giorni di scuola segnano per i bambini e le famiglie l’inizio di “un tempo nuovo” carico di aspettative ma anche di timori. Una didattica flessibile unita all’utilizzo di diversi tipi di linguaggio permetteranno di instaurare un clima sereno e collaborativo e di dare a tutti la possibilità di esprimersi, di integrarsi e di vedere realizzati i propri sogni. Si realizza attraverso un percorso di collaborazione degli insegnanti dei tre ordini di scuola e viene attivato affinché l’alunno si senta a proprio agio e viva il passaggio di ordine senza difficoltà, riuscendo a relazionarsi con gli altri nel modo che gli è più congeniale e realizzare così il proprio percorso formativo in modo sereno e senza traumi.

Un percorso che gli alunni dell’Istituto Comprensivo di Rodi Garganico ed Ischitella hanno avviato lo scorso 15 settembre e che si concluderà agli inizi del prossimo mese di Ottobre secondo due fasi:

  • la prima (15 e 16 settembre) dell’accoglienza vera e propria che terminerà con l’inserimento nella “Scatola dei Sogni” dell’elaborato che ciascun alunno avrà prodotto e nel quale avrà scritto e/o disegnato il suo sogno per il futuro;
  • la seconda (17 settembre – 3 ottobre) in vista della Festa dei nonni. In questa fase ogni docente, nella propria classe, svolgerà attività diversificate, liberamente scelte, sulle tematiche relative ai sogni e alle aspettative che i nonni avevano da bambini. Pertanto i nonni potranno entrare nelle aule per raccontare storie, per essere intervistati. In ogni classe si allestiranno laboratori con materiali di riciclo per la realizzazione pratica di oggetti con diverse tecniche. Ad inizio ottobre, con i manufatti realizzati in classe e gli oggetti che nipoti e nonni hanno portato da casa si allestirà un banco pesca il cui ricavato andrà nel fondo BES dell’Istituto. Nella stessa giornata i nonni potranno condividere la merenda con i propri nipoti.

Nell’ambito del progetto, sabato 17 Settembre 2016 a Rodi Garganico si terrà la sfilata cittadina secondo il seguente programma:

– Ore 9,00 ingresso a scuola
– Ore 10,00/10,30 raduno Piazza Padre Pio
– Ore 10,30/11,00 raccolta sogni con accompagnamento musicale
– Ore 11,00 inizio sfilata da Piazza Padre Pio. Fine sfilata Piazza Giovanni XXIII e rientro a scuola
– Ore 12,00 termine manifestazione

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

error: Se ti interessa un contenuto contattaci su blog@rodigarganico.info!
Condividi il post con i tuoi amici