«Giù le mani dal nostro mare», il tour M5S anche nel Gargano

trivellazioniParte oggi da Bari ma toccherà anche il Gargano il tour Giù le mani dal nostro mare! Un bene comune, risorsa di vita, l’impegno a tutela del mare e dell’ambiente. Sabato 9 Gennaio dalle ore 10,00 alle ore 13,00 l’Hotel Excelsior del capoluogo pugliese ospiterà il primo incontro-dibattito sul tema delle trivellazioni organizzato dal Movimento 5 Stelle.

“L’evento – spiega il M5S – è rivolto a enti, associazioni di categoria, consorzi, aziende, in particolare alle realtà territoriali che operano in armonia con ambiente ed ecosistemi, e a tutte le persone interessate”. Sarà presente Giuseppe Brescia, Deputato M5S – Membro della VII Commissione Cultura, Antonella Laricchia, Consigliere M5S in Regione Puglia e Giampaolo Pennacchioni, Professore, Dottore Naturalista, Ricercatore in ecologia applicata e zoologo.

E parte così dalla Puglia la serie di incontri improntati sulla tutela del territorio organizzati dall’entourage del tour “Giù le mani dal nostro mare” giunto quest’anno alla III edizione e che ha visto il M5S impegnato in quattro regioni dell’Italia Meridionale per informare i cittadini sulle problematiche legate al nostro mare ed in particolar modo su quelle relative alle trivellazioni.

Perché partecipare – La distruzione devastante del territorio e di tutte le sue risorse economiche e culturali è diventato ormai una pratica comune. Le multinazionali, con la complicità silente dei governi, lontani ormai dalla realtà e dalle esigenze della società e delle future generazioni, sono attori principali di questo scempio. Nella nostra Puglia si consuma questo dramma ogni anno. E’ in atto la sfida tra chi invade, saccheggia, spartisce e chi si oppone con fermezza per la difesa di un bene collettivo, come il nostro mare. Alla domanda se ha ancora senso parlare di tutela del paesaggio e dell’ambiente, nonostante il periodo di crisi, noi rispondiamo con un convinto SI! Non possiamo stare a guardare quando ad essere colpito è ancora una volta il nostro territorio e il nostro mare, fondamenta della nostra cultura e della nostra società.

I grandi rischi – Ma quali sono i pericoli? In particolare si teme per il rischio incidenti, le cui conseguenze restano quasi impossibili da limitare. Lo dimostra il precedente del Golfo del Messico, ma non solo. Senza considerare l’inquinamento ordinario connesso alle attività di ricerca e coltivazione. Dai fanghi perforanti alle acque di produzione non mancano le sostante tossiche e i metalli pesanti. Il Mar Mediterraneo è già di per sé quello con gli indici di inquinamento più elevati, da un punto di vista degli idrocarburi. Con gravi danni all’ecosistema e alle risorse ittiche e il rischio di danni alla stessa salute umana (gli idrocarburi hanno ovviamente effetti cancerogeni).

Questo il calendario degli incontri:
– 09/01 PUGLIA – BARI
– 16/01 PUGLIA – BISCEGLIE
– 23/01 CALABRIA – ROSSANO CALABRO
– 27/02 CALABRIA – CROTONE
– 05/03 PUGLIA – CASTELLANETA
– 12/03 PUGLIA – MANFREDONIA
– 19/03 PUGLIA – MANDURIA
– 09/04 CALABRIA – CORIGLIANO CALABRO
– 16/04 BASILICATA – PISTICCI

Tutti gli aggiornamenti sono disponibili sul sito: www.giulemanidalnostromare.it.

4 commenti

  1. Vincenzo Campobasso

    SPERIAMO BENE! Pareva che avessimo già ottenuto la vittoria, invece hanno cambiato le carte in tavola! Si vincerà quest’altra battaglia? Non cambieranno di nuovo le carte?

  2. Francesco Di Girolamo

    Meno male che c’è il movimento

  3. Umbertodella Martora

    Salviamo il nostro mare e le Tremiti dagli affaristi del petrolio…. https://t.co/btONpszXjL

  4. Umbertodella Martora

    Giù le mani dal mare del Gargano….il nostro territorio non si tocca https://t.co/yenc8n1IVk

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

error: Se ti interessa un contenuto contattaci su blog@rodigarganico.info!
Condividi il post con i tuoi amici