Domenica sera Primo maggio

questo-amore-mammaCome previsto dal nostro calendario, siamo andati in scena con la prima delle quattro commedie poste in cartellone per questa primavera, e come era facile da prevedere, dati i tanti impegni e occasioni che il primo maggio offriva, gli spettatori non numerosissimi comunque ci sono stati. Si sono divertiti? Certamente sì! I giovani de – La Compagnia del Maestro – hanno dato sfogo alla loro lunga e valida preparazione.

Giuseppe Lombardi, Santèn Ventrella, la strepitosa Ilaria Di Fiore e Lucio Milone ci hanno divertito con questa pièce “Comunque fiori”, una cartolina di Rodi anni settanta, una storia d’amore con molte verità e tanto humor avvenuta il 24 maggio 1974 ore 20,00 zona Sottolacosta, vecchio macello.

Serata magnifica, grazie anche al fuori programma offerto dalla ditta Parente, che ha incendiato col la solita professionalità dei fuochi pirotecnici immotivati, dimostrando però qualora ce ne fosse bisogno, di essere sempre all’altezza del suo lavoro (a differenza dei committenti) apprezzati dai presenti e da tutta la gente del territorio. Un grazie al vice comandante Nazario d’Arcangelo dei Vigili urbani che ha reso possibile tutto questo con attenta partecipazione.

A tutti gli amici e spettatori invece, rammento il nostro appuntamento per sabato 07 maggio alle 19,30 presso il Teatrino della Scuola elementare, per assistere – QUESTO E’ AMORE DI MAMMA! – e tanti Auguri alle mamme per la loro festa! Grazie.

M° Carmelo di Lella

1 Commento

  1. Vecera Lazzaro

    Se a Rodi Garganico hai poca stima, e’ anche per l’arroganza che dimostri nel fare gli articoli, se ai tuoi spettacoli vengono 20 persone, non puo’ essere un nostro problema, i committenti non esistono, esiste il committente, nella persona di Vecera Lazzaro, presidente dello Juventus Club Rodi Garganico, che insieme ai suoi iscritti ha festeggiato la vittoria dello scudetto, e ha organizzato i fuochi pirotecnici con tanto di permesso dell’Amministrazione Comunale, per poterli incendiare nell’atrio delle scuole elementari, quindi se hai o rivendichi qualcosa, rivolgiti a chi, ha dato le autorizzazioni a poter eseguire i fuochi (amministarzione comunale).
    Poi da te signor nessuno, non accetto e non accettiamo morali, da uno che fino a ieri, aveva a sua discrezione e nella sua totalita’, l’uso incondizionato con tanto di chiavi in mano, del teatrino scolastico, ricordando che per 9 mesi il teatrino e’ in uso totale alle scuole elementari, e le chiavi dello stesso devono essere in possesso del direttore scolastico, e non alla merce’ di chi per primo se ne impossessa (fino a ieri tu signor nessuno). Tanto di cappello alle insegnanti, le quali hanno fatto presente la situazione, e tutto e’ ritornato come doveva essere, con il possesso delle chiavi in seno alle scuole elementari.

    Pensate, un bene comunale, gestito con chiavi in mano da una persona senza permesso di farlo, e a discapito della collettivita’.

    Ognuno e’ padrone a casa sua, e non dei beni comunali.

    P.S. : il signor nessuno da un po’ di giorni non saluta nessuna maesta/isegnante delle scuole elementari, che hanno sollevato il problema.(cosi’ ci e’ stato riferito).

    Presidente JCD Rodi Garganico
    Vecera Lazzaro

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

error: Se ti interessa un contenuto contattaci su blog@rodigarganico.info!
Condividi il post con i tuoi amici