Lesioni e porto abusivo arma da fuoco: in carcere 32enne

carabinieri-arrestoI Carabinieri della Compagnia di Vico del Gargano hanno dato esecuzione ad un’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dall’Ufficio del G.I.P. presso il Tribunale di Foggia, su richiesta della Procura della Repubblica, nei confronti di un trentaduenne di Rodi Garganico, gravemente indiziato dei reati di lesioni personali aggravate e porto abusivo di arma da fuoco.

I fatti risalgono allo scorso 5 agosto quando un ventinovenne sottoposto alla misura della sorveglianza speciale di P.S. si era presentato presso il Pronto Soccorso di Rodi Garganico in forte stato di agitazione con lesioni alla testa e con una ferita d’arma da fuoco al piede sinistro. L’uomo aveva riferito ai militari intervenuti sul posto che poco prima era stato avvicinato in una strada interpoderale da un altro ragazzo che con una pistola, senza alcun motivo apparente, gli aveva sparato un colpo al piede sinistro e l’aveva colpito più volte alla testa con il calcio della pistola.

I Carabinieri avevano quindi rintracciato e perquisito l’indiziato, sequestrando le scarpe dello stesso, macchiate di sangue. Da successivi accertamenti tecnici si appurava che il sangue repertato era effettivamente quello della vittima.

L’arrestato è stato condotto alla casa circondariale di Foggia.

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

error: Se ti interessa un contenuto contattaci su blog@rodigarganico.info!
Condividi il post con i tuoi amici