Vico del Gargano: parte, con qualche problema, l’Anno scolastico

liceo-virgilio-vicoLa mattina del 15 settembre 800 alunni della scuola dell’obbligo invaderanno via Papa Giovanni XXIII per raggiungere i due plessi scolastici, “Filippo Fiorentino“ per le Materne e Scuola Elementare e “Michelangelo Manicone“ per le Medie. 140 bambini e bambine si troveranno nella scuola dell’Infanzia, suddivisi in 5 sezioni per il tempo prolungato, 2 sezioni a tempo normale. 425 ragazzi e ragazze inizieranno l’anno delle Elementari, suddivisi in 13 sezioni a tempo normale e 7 sezioni a tempo prolungato. 234 adolescenti, suddivisi in 8 sezioni a tempo normale e 3 a tempo prolungato, inizieranno l’Anno delle Medie.

I primi grattacapi per la Dirigente, Donatella Apruzzese, vengono proprio dalla sistemazione logistica degli alunni delle Medie a causa di lavori di miglioramento sismico a cui è sottoposto il plesso Michelangelo Manicone. Lavori inziati nel mese di aprile 2016 e si concluderanno nello stesso mese del 2017, salvo ritardi e interruzioni sempre in agguato quando si tratta di lavori della Pubblica Amministrazione. Per superare questa mancanza di aule gli alunni dell’Infanzia e delle primarie fino alla classe IV troveranno sistemazione nell’edificio Filippo Fiorentino, mentre gli alunni delle V classi si dovranno necessariamente trasferire nell’ex Asilo materno. La Dirigente spera di poter contare sulla ultimazione di almeno 11 aule, richiesta ripetutamente inoltrata alla ditta che conduce i lavori e all’Amministrazione comunale. Ad oggi, tante risposte e poche certezze.

Brucia ancora la ferita inflitta al Liceo “Publio Virgilio Marone“ per la perdita dell’autonomia dopo 40 anni di bella storia scolastica e migliaia di maturati. In paese la soppressione dell’autonomia è vissuta come una sorta di congiura ed eccesso di zelo burocratico; rapida e pedissequo nell’applicare la norma, lenta ed incerta nel verificare i numeri reali della popolazione liceale. Da un lato si riconosce e si allarga l’offerta formativa con l’arrivo dell’indirizzo Agrario che si somma al Classico e allo Scientifico, e dall’altro si ignorano i numeri sfornati continuamente e aggiornati in rialzo dal sistema SIDI del Ministero della Pubblica Istruzione.

Questi i numeri ad oggi: Studenti iscritti al Classico, n. 170. Studenti iscritti allo Scientifico, n. 215. Studenti iscritti al nuovo indirizzo Agrario, n. 25. A questi numeri si aggiungono i nulla osta in entrata che portano la popolazione liceale oltre la fatidica soglia che lo ha ingiustamente e precipitosamente penalizzato.

La Dirigente, oggi Reggente, Maria Carmela Taronna, confida in un riesame del problema, anche alla luce dei ricorsi avversi la decisione, che restituisca l’autonomia amministrativa e sani la ferita inflitta al Liceo vichese.

Fra tante incertezze parte l’Anno scolastico 2016 – 2017 che può contare su di una sola certezza: la mattina del 15 settembre suonerà una campanella e il popolo della scuola inizierà il suo difficile lavoro.

Michele Angelicchio

1 Commento

  1. Grazia Pia Vitillo

    chiedo: le scuole aprono lunedi 12 o sono io l’unica che ha questa informazione?

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

error: Se ti interessa un contenuto contattaci su blog@rodigarganico.info!
Condividi il post con i tuoi amici