Turismo, Gargano «sold out»

spiaggia-garganoDa Vieste a Peschici, Rodi Garganico, Mattinata è invasione di turisti.

Sold out nelle località più in del Gargano prese d’assalto da turisti e vacanzieri. Vieste, Peschici e isole Tremiti le più gettonate, si «difendono» bene anche Mattinata e Rodi Garganico per una offerta complessiva capace di accontentare tutte le esigenze, dal resort al villaggio per campeggiatori. Un dato che conferma i risultati della scorsa stagione turistica, quando la «montagna del sole» registrò il quasi tutto esaurito fino al 15 settembre, complici anche le temperature estive di quel periodo.

Operatori soddisfatti a tutto tondo. A Vieste si cercano conferme per bissare i numeri dello scorso anno, quando da sola la «perla dell’Adriatico» registrò – cifre alla mano degli organismi preposti – le presenze complessive di Gallipoli e Otranto, nel Salento. Cifre da capogiro con una offerta capace di tenere testa a tutte le esigenze dell’esercito di vacanzieri che ogni estate s’inerpica lungo le strade del promontorio garganico.
Anche a Peschici sono soddisfatti per le prenotazioni e le presenze già incassate. Un vero e proprio colpo di reni per l’industria turistica locale che ha praticamente dimenticato lo «tsunami» dell’alluvione del settembre 2014, ormai solo una notizia per l’album dei ricordi. E che dire delle Tremiti, ormai meta indiscussa di sub naturalisti e turismo per vip che raggiungono l’arcipelago con yacht e panfili?

Esame superato anche a Rodi Garganico, dove si attende comunque il definitivo rilancio di un porto turistico in stand by. Pur tuttavia, il centro rivierasco resta un punto di riferimento per l’offerta “made in Gargano”.

Dalla costa Nord a quella Est con Mattinata e le sue bianche scogliere sempre più meta di turisti stranieri che al mare abbinano anche la bellezza del Parco nazionale del Gargano e il turismo culturale in luoghi d’eccezione come la Basilica di San Michele a Monte Sant’Angelo, da qualche anno patrimonio dell’Unesco. [a. d’a.]

8 commenti

  1. Tommaso Ognissanti

    Secondo me a Rodi C e’ meno gente …e siamo noi commercianti il termometro delle presenze …nn X sentito dire

  2. Raffaella Di Nuovo

    Purtroppo concordo…a me sembra piu spenta rispetto ad altri anni!! Eppure con un mare da favola cosi….

  3. Carmine d

    Incapacità e invidia certamente hanno ferito gravemente la nostra città, ma il suo mare è sublime e pulito nonostante tutto.

  4. Domenico Sinigagliese

    pare strano nel mese di Luglio non sono riuscito a trovare 6 posti letti per gli amici

  5. Domenico Sinigagliese

    un’altra cosa, per mè il termometro è la spiaggia in particolare quella di Ponente che è piena, che dopo la sera non escono è un’altra storia.

  6. Marino Argentieri

    Io sono sempre più convinto della necessità di fare sistema nel Gargano. Si parla di infrastrutture e di servizi. Di cosa vogliamo parlare. Trasporti: Qual’è la stazione ferroviaria che dovrebbe servire il Gargano? San Severo? Vi siete mai fermati a San Severo. Ormai è una stazione minore. Non fermano più molti treni. La situazione logistica ivi presente: Bar inesistente, Servizi igienici chiusi… Sembra una Stazione Abbandonata. Situazione Portuale: Ogni anno ci presentiamo con una situazione disastrosa: Porto di Vieste: l’eterna opera incompiuta, Peschici ormai inadeguato, Rodi insabbiato, Tremiti INESISTENTE. Situazione sanitaria: qual’è l’ospedale che serve il Gargano: San Giovanni Rotondo RAGGIUNGIBILE IN QUANTO TEMPO??? Sul Gargano 0 ZERO OSPEDALI Manfredonia depotenziato. Situazione strade: Ma di cosa vogliamo parlare. Da altre parti si pensa a realizzare le piste ciclabili più lunghe d’Italia, noi abbiamo le strade che definirle trascurate è dir poco. E potrei continuare ancora. QUINDI??? Se non siamo capaci di capire che i Problemi di ogni comune garganico è il problema di tutti i comuni, non si va da nessuna parte. Io sono un convinto sostenitore della uscita dalla Puglia e la costituzione della MOLDAUNIA . La Puglia non ci ha mai voluto. Per loro esiste solo il Salento.

  7. Vecera Lazzaro

    Grande Marino Argentieri condivido in toto, ad eccezione dell’uscita dalla Puglia, mi sento orgogliosamente pugliese al 100%.

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

error: Se ti interessa un contenuto contattaci su blog@rodigarganico.info!
Condividi il post con i tuoi amici