Soppressione fermate autobus: avviata petizione popolare

petizioneI cittadini di Rodi Garganico proprio non ci stanno a rinunciare alle fermate degli autobus di linea nei pressi della piazzetta centrale della loro cittadina e il dibattito inizialmente avviato sui social si trasforma in una petizione popolare per chiedere alle Autorità l’annullamento dell’ordinanza n. 22 emessa dal Comando di Polizia Municipale di Rodi Garganico in data 10 maggio 2016. In prima linea i tanti commercianti che svolgono l’attività proprio in quella stessa piazza e non se la sentono di fare da capro espiatorio di una vicenda che oltretutto danneggia in primo luogo proprio loro.

Come si legge nel testo della petizione indirizzata al Prefetto di Foggia, al Sindaco del Comune di Rodi Garganico, al Comando di Polizia Municipale di Rodi Garganico e per conoscenza alla Direzione Generale Ferrovie del Gargano di Bari e agli organi di stampa, l’ordinanza ha comportato sin da subito molteplici disagi all’utenza (in larga parte studenti e persone anziane) costretta a percorrere centinaia di metri per raggiungere le nuove fermate e poter usufruire di un servizio pubblico. Le fermate individuate di Corso Madonna della Libera (zona adiacente al servizio di E. U. 118) e Via Trieste (nei pressi della stazione ferroviaria) costringono centinaia di persone a percorrere a piedi tratti oltretutto pericolosi della SS 89, sprovvisti in alcuni tratti anche di illuminazione, marciapiedi e/o rampe di accesso per persone diversamente abili, in vista della riduzione dell’inquinamento acustico e ambientale – che di fatto non viene a modificarsi – e di disciplina del traffico durante le ore di punta che sarebbe facilmente superabile facendo rispettare i divieti di fermata già da tempo vigenti nella zona .

I cittadini e i commercianti contestano le motivazioni a loro dire insussistenti e aleatorie riportate nell’ordinanza e ne chiedono l’immediata revoca.

Per sottoscrivere la petizione è possibile recarsi, muniti di un valido documento di riconoscimento, presso i seguenti punti:

il Baretto – piazza Padre Pio
Zagare – piazza Padre Pio
Pasticceria Rodi – corso Madonna della Libera
Vezzi  – piazza Rovelli / corso Madonna della Libera
Bar American – piazza Rovelli
Pizzeria il Grottino – corso Madonna della Libera
Bar Caffetteria Belvedere – piazza Garibaldi

oppure firmare direttamente sulla piattaforma online.

6 commenti

  1. Vincenzo Campobasso

    Quanto al traffico, non vedo la differenza tra piazza Padre Pio ed il Pronto Soccorso. Anzi! In considerazione che il traffico leggero viene deviato verso C.rso Ruggiero Bonghi, la fermata di Piazza Padre Pio crea molto meno disagio ed evita la processione di persone e/o di auto che andrebbero a prelevare i familiari in arrivo alla fermata del P.S. Se qualcuno lo suggerisce al Comandante della Polizia Urbana e lo invita a riflettere, rende proprio un bel servizio alla cittadina!

  2. Nino Gervasio

    Domani, 14 maggio, al Baretto!

  3. Francesca Di Fazio

    Nino si può fare anche online se vuoi 😊

  4. Mario Ognissanti

    Marco nn sono capace ho provato nn riesco tu nn puoi firmare a nome mio

  5. ma da uno scienziato come il sig. Comandante dei Vigili Urbani di Rodi, che cosa ci si poteva aspettare?
    Basta leggere le motivazioni che hanno portato a questa ordinanza per rendersi conto che abbiamo a che fare con una persona che definire incapace è riduttivo.
    Il guaio è che l’hanno mandato anche a Ischitella, come se quella cittadina già non avesse i suoi problermi.
    Contenti tutti, quindi? Il tempo è galantuomo!

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

error: Se ti interessa un contenuto contattaci su blog@rodigarganico.info!
Condividi il post con i tuoi amici