Soppressione fermata autobus, i commercianti incalzano il Comune

piazza-padre-pioNon si placa l’indignazione dei commercianti e dei cittadini di Rodi Garganico costretti da quasi un mese a subire, nell’assoluta indifferenza delle istituzioni, la soppressione della fermata degli autobus di linea nei pressi di piazza Padre Pio, uno dei luoghi centrali di Rodi Garganico.

Dopo aver promosso una petizione popolare che nel giro di pochi giorni ha raccolto oltre 700 sottoscrizioni e averla consegnata al Sindaco e al Comandante della Polizia Municipale di Rodi Garganico e per conoscenza anche al Prefetto di Foggia, i commercianti tornano a incalzare le istituzioni con una comunicazione a firma di Paolo Russo, Presidente della Delegazione di Rodi Garganico della ConfCommercio, con la quale sollecitano un confronto con le istituzioni cittadine per ovviare ai tanti disagi che cittadini e turisti stanno subendo per via di una decisione unilaterale e, a parere dei commercianti e di centinaia di cittadini, senza un chiaro e giustificato motivo.

sollecito-incontro-confcommercioCome si legge nel testo dell’ordinanza n. 22 emessa dal Responsabile del Comando di Polizia Municipale di Rodi Garganico in data 10 maggio 2016, ravvisata la necessità di snellire il traffico negli orari di punta e soprattutto nel periodo estivo, a salvaguardia dell’incolumità pubblica e privata delle persone, la stessa si è resa necessaria per le rimostranze di diversi commercianti dei locali ubicati in Corso Madonna della Libera, nel tratto di strada di Piazza Padre Pio, che lamentano di essere penalizzati per l’inquinamento acustico ed atmosferico causato dalla fermata e sosta temporanea degli autobus dell’impresa Ferrovie del Gargano s.r.l avente spesso il motore accesso, presumibilmente per agevolare il flusso dell’area condizionata all’interno dei mezzi e per consentire la salita nonché la discesa dei passeggeri.

28 commenti

  1. Antonio Castelluccia

    Io che o la patologia b.c.o. mi faccio portare in barella dal 118

  2. Lazaro Vecera

    Di Fazio Claudio Domenico un conto e’ avere un idea propria e avere un opinione diversa, che ci puo’ stare, siamo in un paese democratico, un conto e’ che non fanno rispettare l’obbligo di divieto, un altro e’ farsi strane concezioni su cose che non c’entrano niente sul tema in discussione.

  3. Marika Bernardi

    Ma non c’è un servizio navetta o autobus in estate da rodi porto a rodi paese?

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

error: Se ti interessa un contenuto contattaci su blog@rodigarganico.info!
Condividi il post con i tuoi amici