Confidi finanzia le PMI fino a 1,5 milioni di euro

soldiConfidi Confcommercio Puglia unitamente al più importante confidi vigilato nazionale di emanazione Confcommercio, Fin.Promo.Ter, ha ottenuto contributi per 8 milioni di euro destinati a garantire un ammontare complessivo di finanziamenti alle PMI della Regione Puglia di € 40.000.000. I finanziamenti dovranno essere erogati dalle Banche entro e non oltre il 31-12-2016.

SOGGETTI BENEFICIARI – I soggetti beneficiari sono tutte le Micro, Piccole e Medie Imprese aventi sede legale e/o operativa in Puglia, con esclusione dei seguenti settori, pesca e dell’acquacoltura, della produzione primaria dei prodotti agricoli e nel settore carboniero. Gli aiuti sono a norma del Regolamento (UE) n. 1407/2013 della Commissione e del Regolamento della Regione Puglia n. 15/2014 per la concessione di aiuti di importanza minore alle PMI (de minimis).

LINEE DI INTERVENTO – 1. Garanzia su prestiti finalizzati agli investimenti, ove l’importo garantito dei prestiti sottesi non superi 1.500.000,00 euro per impresa. Detto importo si riduce a 750.000,00 euro per le imprese attive nel settore dei trasporti.
2. Garanzia su prestiti finalizzati all’attivo circolante (scorte di materie prime e prodotti finiti, contratto di credito edilizio per costruzioni, anticipo export-import, anticipo fatture, anticipo contratti, salvo buon fine) ove l’importo garantito dei prestiti sottesi non superi 800.000,00 euro per impresa. Detto importo si riduce a 400.000,00 euro per le imprese attive nel settore dei trasporti.
3. Garanzia su prestiti finalizzati al sostegno di processi di capitalizzazione aziendale, ove l’importo garantito dei prestiti sottesi non superi 1.000.000,00 euro per impresa. Detto importo si riduce a 500.000,00 euro per le imprese attive nel settore dei trasporti.

SPESE AMMISSIBILI – Per quanto concerne gli investimenti in attivi materiali e immateriali sono ammissibili a garanzia i finanziamenti destinati a coprire le seguenti spese:
a) attivi materiali:
• acquisto del suolo aziendale e sue sistemazioni in misura non superiore al 10% del costo complessivo dell’investimento in attivi materiali;
• opere murarie e assimilate;
• infrastrutture specifiche;
• acquisto macchinari, impianti e attrezzature (è escluso l’acquisto di veicoli per il trasporto di merci su strada per le aziende che effettuano trasporto di merci su strada conto terzi);
• acquisto di programmi informatici commisurati alle esigenze produttive e gestionali dell’impresa.
b) attivi immateriali:
• acquisto di servizi di consulenza specifica;
• costi relativi a:
»» rilascio di certificazione di qualità, di qualità etica, sociale e ambientale;
»» marchi e brevetti;
»» avviamento.
Tutti i finanziamenti concessi a valere sul Fondo Regionale di Garanzia sono cumulabili con i contributi a fondo perduto previsti dai bandi regionali “Titolo II Capo III” e “Titolo II Capo VI”, oltre che con il “Titolo VI – Fondo Mutui Tutela dell’Ambiente” .

FORME TECNICHE E DURATA – Con riferimento alle convenzioni sottoscritte con i singoli Istituti di credito, i finanziamenti potranno essere concessi sotto forma di:
• prestiti chirografari;
• mutui ipotecari;
• anticipo su fatture;
• anticipo su contratti;
• anticipo export-import.
La durata delle operazioni garantite non potrà superare i 15 anni.

BANCHE CONVENZIONATE – Tutte le principali Banche presenti sul territorio regionale.

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

error: Se ti interessa un contenuto contattaci su blog@rodigarganico.info!
Condividi il post con i tuoi amici