Bandiere Blu 2015: il flop del Gargano

Porto Turistico Rodi GarganicoL’anno scorso era toccato alle spiagge quest’anno, se verranno confermate le indiscrezioni, Rodi Garganico dovrà rinunciare anche alla Bandiera Blu per gli approdi turistici. Dopo tre piazzamenti consecutivi, esce di scena anche il Marina di Rodi Garganico che con i suoi 310 posti barca nel 2013 venne riconosciuta come la migliore struttura portuale da diporto al mondo dalla commissione internazionale di esperti dell’associazione no profit PIANC con sede in Belgio.

Nonostante le acque cristalline e incontaminate, la stagione balneare 2015 per il Gargano si prospetta meno colorata del solito, visto che in nessuna delle tante spiagge di cui è ricca la Montagna del Sole potrà essere issato il vessillo assegnato dalla FEE e che viene assegnato alle località turistiche balneari che rispettano determinati criteri relativi alla gestione sostenibile del territorio.

La Bandiera Blu, lo ricordiamo, è un riconoscimento internazionale, istituito nel 1987 (Anno europeo dell’Ambiente), che viene assegnato ogni anno in 48 paesi, inizialmente solo europei, più recentemente anche extra-europei, con il supporto e la partecipazione delle due agenzie dell’ONU: UNEP (Programma delle Nazioni Unite per l’ambiente) e UNWTO (Organizzazione Mondiale del Turismo) con cui la FEE ha sottoscritto un Protocollo di partnership globale.

Obiettivo principale di questo programma è quello di indirizzare la politica di gestione locale di numerose località rivierasche, verso un processo di sostenibilità ambientale.

14 commenti

  1. Tommaso Ognissanti

    Secondo me la bandiera blu è stata sempre una bufala…..pilotata e decisa nn dalle caratteristiche del mare ma da ben altro capisc a me

  2. Carmine d'Anelli

    Quando un terreno, che era stata spietrato e rizollato, viene abbandonato a se stesso, è evidente che genera erba malefica e gramegna. Quella stessa erba che ha invaso il nostro paese da oltre 3 anni.

  3. Marco Sciarra

    Può essere, come certamente non è la bandiera blu a fare la qualità del territorio. Bisognerebbe però capire le ragioni per le quali ciò è successo

  4. Carmine d

    Quella blu non serve! L’amministrazione ama la ” VERDA”

  5. Francesca Di Fazio

    Tommaso Ognissanti non credi che se fosse come dici tu le avremmo avute anche quest’anno?

  6. Nino Gervasio

    Che popolo, quello di Rodi! La gratitudine non fa parte del loro vocabolario, ma solo invidia,gelosia e tanta incompetenza sotto tutti gli aspetti. Alla larga…..

  7. Marco Sciarra

    Però Nino non bisogna sempre cadere nell’errore di fare di tutta l’erba un fascio. A Rodi, come del resto in tutti gli altri posti del mondo, ci sono anche tante persone per bene che amano il loro paese alla follia ma che spesso non hanno non il coraggio di combattere per quello in cui credono vuoi per timore delle reazioni o semplicemente per timore riverenziale nei confronti dell’uno piuttosto che dell’altro personaggio di turno

  8. Michele Azzellino

    Il riconoscimento internazionale “Bandiera Blu FEE” non è altro che l’arrivo di un lavoro costante da parte delle civiche amministrazioni dedite all’ambiente ( piuttosto che ad inutili gemellaggi / non aggiungo altro per pena / ).

    Come si legge dalle procedure operative della stessa bandiera blu….

    ….. è un riconoscimento all’operato delle amministrazioni comunali rivierasche, nella gestione delle tematiche ambientali, con particolare riferimento alla salvaguardia dell’ecosistema marino. Essa pertanto è assegnata ogni anno sulla base di un’approfondita analisi che prende in esame non solo i parametri dettati dall’organizzazione FEE internazionale( relativi alla qualità delle acque di balneazione, alla gestione ambientale, ai servizi e sicurezza delle spiagge, e all’educazione ambientale), ma anche criteri digestione sostenibile del territorio relativamente a: certificazione ambientale, depurazione delle acque reflue, raccolta differenziata dei rifiuti, iniziative ambientali, turismo e pesca professionale.

    Il Questionario Bandiera Blu si compone di 12 sezioni, come di seguito indicato:

    A. Notizie di carattere generale
    B. La Spiaggia
    C. Qualità delle acque di balneazione
    D. Depurazione delle acque reflue
    E. Gestione dei rifiuti
    F. Educazione Ambientale ed Informazione
    G. Iniziative per la Sostenibilità Ambientale
    H. Certificazione Ambientale
    J. Turismo
    K. Lo stabilimento balneare
    L. Pesca professionale
    M. Adempimenti

    Per non annoiarvi vi rimando al link sottostante dove ognuno di voi, se vorrà approfondire, troverà le specifiche per le dodici sezioni elencate.

    http://www.bandierablu.org/public/doc/Procedura%20Operativa%202015.pdf

  9. Michele Panella

    NESSUN FLOP..!!!!….IL GARGANO E’ MERAVIGLIA..!!!!!….

  10. Nino Gervasio

    Marco Sciarra:Caro Marco, le persone per bene che amano il proprio paese sono quelle che si espongono assumendosi senza se e senza ma tutte le respsonsabilità e le eventuiali conseguenze del caso, E queste persone a Rodi non ce ne sono! Molti anni fa c’era a Rodi un idiota ma così idiota che si beccò nel giro di cinque anni 53 denunce (in tribunale sempre assolto, a parte i diversi attentati alla sua persona e famiglia) per far conoscere ai residenti quella libertà e quei diritti che venivano negati dalla locali autorità politiche…..Nessun rodiano “per bene” esternò sia pure privatamente un minimo di solidarietà e di questi rodiani “per bene” sono ancora in vita e detengono ancora, sia pure in parte il potere politico ed econmuicolocale, vedi gli imprenditori

  11. Marco Sciarra

    Nino anche se ancora troppo piccolo per interessarmi di quelle cose, ricordo ancora molto bene i comizi infuocati e le battaglie di quel periodo. È vero non sono in molti ad avere il coraggio di esporsi ma ti assicuro che ce ne sono eccome

  12. Michele Panella

    IL PARADISO E’ PARADISO..!!!!!

  13. Michele Panella

    IL GARGANO E’ SEMPRE IL GARGANO..!!!!

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

error: Se ti interessa un contenuto contattaci su blog@rodigarganico.info!
Condividi il post con i tuoi amici