Nino Gervasio e il comizio negato

Nino GervasioPiù che “il comizio”, la negazione riguarda “i comizi” e sto parlando del Comune di Rodi Garganico.

Conoscendo molto bene Nino e nutrendo per lui sincera ammirazione, non mi sento di poter rimanere muto nel sentire, avendo visto, sulla sua pagina di FB del 19 luglio, un accorato video messaggio – il cui destinatario era proprio il sindaco di Rodi – che, cosa a mio avviso gravissima, appellandosi ad una delibera di 30 anni fa, ha di fatto negato la possibilità di esprimersi – con un pubblico comizio – “il cittadino Nino Gervasio” e non solo lui!!!

Sono, letteralmente, rimasto basito – spendo bene che se Nino intende dire qualcosa, sicuramente non sono cose futili e, in questo mondo globalizzato, dove l’essere in stato catatonico è una normalità e dove “tutto scorre..”, negare un diritto basilare, appunto a “dire la propria”, ad una persona come lui, è sicuramente un affronto alla democrazia inaccettabile!

Di che cosa – chiedo gentilmente al signor Sindaco tramite il vostro Blog – ha quindi paura??? Ha forse paura che ci possa essere qualche rivelazione che scotta?? Qualche riferimento a episodi di vita istituzionale o personale che la possano far tremare????

Come mai, altrimenti, si accanisce così tanto con un suo oppositore??

Lei, signor Sindaco, a mio modesto parere, non sta utilizzando la democrazia e questo, se lo lasci dire da uno che ha il Presidente Pertini nel cuore, è quanto di più vergognoso possa fare un amministratore che si dice socialista!

Conosco benissimo i trascorsi politici e le convinzioni di Nino ma, a prescindere dalla sua appartenenza mai negata alla destra, al MSI di Almirante, Le voglio ricordare che Nino Gervasio è considerato un mito, più che meritatamente, in diversi Paesi del mondo, dove, per la sua attività a difesa della vita e della Democrazia, rischiando la propria vita, è insignito di Medaglie al valor civile e al valor militare ed ha frequentato capi di Stato come Chavez, Arafat, Sadat e altri, non millantando né vantandosi di nulla, ma “facendo e tacendo”!

Caro signor Sindaco, la Democrazia è una cosa dura da gestire ma lei la sta gestendo nella maniera – a mi avviso – più sbagliata di tutte.
Mi dica una cosa: perché non trasferisce la Sua giunta ed i Consigli comunali al Lido del Sole, anziché a Palazzo di Città!!??

Non va bene? Vero??

Sono certo che alla vita cittadina parteciperebbero ancor meno persone….o mi sbaglio??

Perché, dunque, vuole togliere ad un suo concittadino, la sacrosanta soddisfazione di dire quello che pensa dinnanzi alla cittadinanza o a quanti vogliano partecipare…o starsene a curiosare o sentire da lontano e poi magarti criticarlo aspramente??

Credo fermamente che questa sia assoluta mancanza di trasparenza, in buona sostanza!!

Che peccato!! E, tornando al caro amico Nino, che so non demordere mai, dico, fraternamente, soltanto una cosa: insisti! E, se ti impediscono di parlare ancora, stampa tutti i volantini che ritieni…..riempi di tazebao le vie di Rodi, come facevano gli studenti, e facevo anch’io, pur essendo dall’altra parte, quando esisteva una sinistra e una destra…..perché, oggi, hanno soltanto in testa il potere…altrimenti, qualcuno, avrebbe preso le tue difese e vorrebbe per lo meno sentire quello che hai da dire !!!

Caro Nino, tu, fai parte ancora di una generazione in via, purtroppo, d’estinzione…di veri signori e, le persone come te, evidentemente, non possono essere gradite a chi, come te, non sono!!

Spero ardentemente che tu possa parlare e che per un momento si possa ritornare indietro di trent’anni, dove il confronto civile si faceva anche nelle piazze, gremite o meno di gente che siano….non certamente in un posto gremito di turisti di altre nazionalità, che nulla hanno da spartire con la conduzione di una pubblica istituzione.

Spero, insomma, che prevalga il buon senso e che tu possa esprimere ciò che senti!!

Mauro Munari

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

error: Se ti interessa un contenuto contattaci su blog@rodigarganico.info!
Condividi il post con i tuoi amici