«Questo è il mio paese» la terza puntata (video)

questo-e-il-mio-paeseC’è parecchio Gargano tra le scene della terza puntata dell’avvincente fiction “Questo è il mio paese” ambientata a Calura, un sperduto e immaginario paese dell’Aspromonte. Alle scene girate a Vico del Gargano e in Foresta Umbra, nella puntata andata in onda ieri sera, 16 Novembre 2015, si sono aggiunte le riprese effettuate nella piazza principale di Rodi Garganico coinvolgendo nelle inquadrature anche il ristorante “il vecchio e il mare” e la piazzetta di via Manzoni antistante la “Cantina Papuchill”, dove si consuma un attentato ai danni di due raccoglitori di arance.

Anna dopo la voglia di mollare è tornata alla guida dell’amministrazione di Calura. In paese arriverà, assieme a molti giovani lavoratori, Said pronto per adoperarsi nella raccolta delle arance. Said si batte per rendere più umane le condizioni di lavoro per se stesso e per i suoi colleghi e insieme a due amici decide di organizzare uno sciopero dei raccoglitori. La cosa non va giù al clan malavitoso dei Malorni che organizzano un agguato con tragiche conseguenze. Calura si mobiliterà e i cittadini chiederanno più sicurezza al sindaco Anna Pozzo. Said è scampato casualmente all’agguato ma i Malorni decidono comunque di colpirlo: rapiranno la moglie Yaba che ha appena dato alla luce un bambino. Said contatta Anna la quale, a sua volta, chiederà aiuto a Gina sua amica e agente dei ROS ma il giovane operaio deciderà di risolvere le cose a modo suo…

2 commenti

  1. Alessandro Bertolani

    Emy Ele…….si vede la piazza dove c’e’ il bar a rodi

  2. Silvana Silva

    In questa puntata si vede varie volte Rodi ♡♥

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

error: Se ti interessa un contenuto contattaci su blog@rodigarganico.info!
Condividi il post con i tuoi amici