Rodi Garganico, Città da ascoltare

salottino-culturale-san-nicolaRipartono i salottini culturali nella chiesa madre di San Nicola di Mira organizzati dal parroco don Michele Pio Cardone: tra le iniziative un calendario per il restauro della Statua di San Cristoforo 

Presso la Parrocchia Chiesa Madre San Nicola di Mira in Rodi Garganico su iniziativa del Parroco don Michele Pio Cardone, sabato 19 settembre 2015 ci sarà alle ore 19.30 un nuovo salottino culturale che avrà come tema: “Rodi Garganico, Città da ascoltare”. Al salottino interverranno numerose personalità di spicco della Città. In questo Salottino verrà presentato il CALENDARIO 2016 con le foto dei posti più caratteristici di Rodi Garganico.

Le foto, 192 in totale, sono state realizzate da Osvaldo Sciarra noto fotografo della zona, che ne ha anche curato il progetto e la realizzazione grafica.

 
san-cristoforoIl calendario è stato fortemente voluto dal Parroco che per l’occasione darà a tutti quelli che interverranno la possibilità di conoscere mediante foto, racconti e filmati la città di Rodi Garganico. Questa è sicuramente un’ottima occasione per per conoscere meglio la Città. Il calendario sarà disponibile subito dopo il salottino e potrete ritiralrlo con un’offerta di 10 euro. Con il ricavato il Parroco don Michele Pio Cardone farà restaurare la statua di San Cristoforo. Il calendario lo troverete poi in tutti i negozi che hanno aderito all’iniziativa “Rodi Garganico, Città da ascoltare” e potrete ordinarlo anche contattando telefonicamente il Sig. Osvaldo Sciarra al numero 340.5061543.

All’interno del calendario è raccontata la storia della Madonna della Libera e di San Cristoforo. La statua di San Cristoforo è scolpita su legno. San Cristoforo presenta un incarnato scuro. Il Santo è raffigurato a piedi nudi, con tunica corta dorata, appoggiato ad un tronco d’albero verde e reggente sulla spalla destra Gesù bambino. Considerando l’insieme della composizione scultorea i critici fanno rilevare che mentre il bambino Gesù, sembra appartenere alla buona cultura barocca del sec XVII, la figura di San Cristoforo con l’intensa espressione del volto è da datare alla fine del suddetto secolo. Nel suo insieme si presenta come una delle più significative opere di scultura lignea del sec. XVII ancora esistenti sul Gargano.

Tina Guerra

1 Commento

  1. Max Conte

    pur di far soldi tutto fa brodo anche le foto !

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

error: Se ti interessa un contenuto contattaci su blog@rodigarganico.info!
Condividi il post con i tuoi amici