Rodi chiede un pediatra per i suoi piccoli cittadini

pediatraI diritti sanitari dei bambini innanzitutto. Lo chiedono a gran voce più di trecento genitori di Rodi Garganico che, preoccupati per la salute dei propri figli, sollecitano le istituzioni a ripristinare nel più breve tempo possibile il servizio di assistenza pediatrica nel territorio comunale.

“Siamo disperati – si legge nel messaggio che accompagna la petizione inviata dai cittadini al Presidente Emiliano, al Sindaco di Rodi Garganico, al Prefetto di Foggia e a tutte le autorità sanitarie regionali e locali  – non abbiamo un pediatra che possa prendere libretti per i nostri piccoli. Per una ricetta siamo costretti ad allontanarci (per chi può). Chiediamo per i nostri piccoli l’ESSENZIALE e non il superfluo. In pochi giorni abbiamo raccolto circa 300 firme. Armati di tanta pazienza ci auguriamo che questa volta sia la volta buona”.

“Risulta agli occhi di tutti, dichiarano i firmatari nella petizione popolare, come sia un’ingiustizia che Rodi sia l’unico paese che non può usufruire di tale servizio diventato indispensabile, per i bambini in età pediatrica. Noi come cittadini, chiediamo e pretendiamo che i nostri bambini vengano curati ed assistiti nel loro paese di residenza per non doverli portare ammalati in altri comuni con tutti i pericoli che questo comporta (perché portare i bambini a visita dal pediatra non è come portarli a fare una gita), soprattutto pensando agli orari di visita e alla mancanza di collegamenti idonei dei mezzi di trasporto, visto che non tutti i genitori sono in possesso di mezzo proprio di trasporto.

Alle istituzioni noi chiediamo una soluzione, che può essere quella di assegnare un locale sito nel nostro Comune dove l’attuale pediatra può visitare i nostri bambini, oppure la nomina di un medico specialista presso la A.S.L., oppure qualunque altra soluzione utile a risolvere questa ingiustizia sociale così evidente. Tanti saluti dai nostri Bambini” – concludono i firmatari del documento.

2 commenti

  1. Vanessa Varetti

    Sarebbe davvero ora…mi è capitato di dover portare mia figlia in pronto soccorso (non essendoci alcun pediatra a cui rivolgersi) il quale era sprovvisto di otoscopio e mia figlia ha dovuto prendere antibiotici sulla base del nulla….non è davvero pensabile!!!

  2. Doriana Ricchitelli

    Ne abbiamo bisogno disperatamente

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

error: Se ti interessa un contenuto contattaci su blog@rodigarganico.info!
Condividi il post con i tuoi amici