Piano delle Coste: Di Gioia incontra gli operatori balneari

spiaggia-pioggiaAnche quest’anno alcune spiagge pugliesi rischiano di essere chiuse dalle Capitanerie per il rischio di crolli delle falesie. Per evitare che ciò accada nuovamente, mettendo a rischio la stagione turistica balneare, l’assessore regionale al Demanio, Leonardo Di Gioia, ha convocato un incontro che si terrà a Bari, venerdì prossimo, 23 gennaio, alle ore 11.00, presso il suo Assessorato. Si discuterà dell’ordinanza balneare e delle eventuali modifiche al Piano delle Coste. Oltre a tecnici del Demanio interverranno gli operatori del settore balneare dell’intera regione. Il problema parte dalla mancata operatività del Piano regionale: nessuno dei 55 centri costieri della Puglia ha infatti adottato il Piano comunale.

Gli interventi, costosissimi per i Comuni, sono soprattutto di consolidamento: «La modifica al Piano delle Coste -dice Di Gioia – è già incardinata in commissione, dove l’Anci ne propone la semplificazione. Stiamo valutando se convenga procedere con il commissariamento dei Comuni, mantenendo la legge attuale, oppure capire perché il Piano regionale non sia stato ancora attuato. Ed eventualmente cambiarlo”. Pensate che, al momento, le mappe di rischio dell’Autorità di bacino, prevedono che la Regione ritiri le concessioni a moltissimi stabilimenti balneari di Bari (canalone) e alle spiagge più belle del Salento e del Gargano, perché tutte ricadenti in aree a rischio massimo.

5 commenti

  1. marco ognissanti

    Non mi sembra che le spiagge di Rodi Garganico e San Menaio abbiano a che fare con le falene e allora perché, insieme ad altre nelle stesse condizioni, non vengono escluse dall’iniquo provvedimento?

  2. In realtà nell’estate scorsa un tratto della costa di San Menaio è stato interessato da un’ordinanza della Capitaneria di Porto di Vieste che ne inibì la navigazione e la balneazione proprio per la presenza di falesie a rischio. Ce ne siamo occupati qui: http://wp.me/p4XO1-2gb

  3. Carmine d

    Ma nessuno la preso a calci?

  4. Vorrei tanto sapere che cosa si farà per la spiaggia di Rodi che il porto e non si sa quale altro accidente ha portato via. Possibile che non ci siano interventi per ripristinarlo? Tra poco collera anche la strada litoranea e nessuno si muove? Cosa si aspetta a prendere provvedimenti?

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

error: Se ti interessa un contenuto contattaci su blog@rodigarganico.info!
Condividi il post con i tuoi amici