Palestra al «Del Giudice», il Sindaco incontra gli studenti

istituto-superiore-mauro-del-giudice-di-rodiIl Sindaco, su richiesta della Dirigente prof.ssa M. Grazia Nargiso e degli studenti dell’Istituto Tecnico, ha tenuto nell’auditorium “Filippo Fiorentino” un incontro per dare delucidazioni in merito alla realizzazione della palestra la cui storia risale ad oltre 13 anni fa.

Il sindaco, dottor Nicola Pinto, dopo i doverosi saluti ha subito chiarito che la costruzione della palestra non è di competenza del Comune di Rodi Garganico, bensì della Provincia che, tra l’altro, soppressa dalla recente normativa, è stata guidata da un commissario fino a pochi mesi fa.

Gli alunni, desiderosi di conoscere finalmente la realtà riguardo la realizzazione della palestra, sono rimasti attenti ad ascoltare le notizie, ringraziando il Sindaco per la totale disponibilità dimostrata nei loro confronti.

Il Sindaco ha comunicato agli alunni e ai docenti presenti in aula che già il piano triennale dei lavori pubblici della Provincia del 2001/2003
prevedeva la costruzione della palestra annessa all’Istituto Mauro Del Giudice, progettata in cemento e legno lamellare, a tal fine fu anche
contratto un mutuo di circa un milione di euro. La realizzazione, però, fu rimandata per affrontare e risolvere il problema del consolidamento
statico dell’Istituto, che in quell’epoca risultava compromesso. Il mutuo contratto per la palestra rimaneva, tuttavia, attivo e finalizzato solo a
quello scopo.

Tra il 2005 e il 2006, in seguito ad una controversia tra la Provincia e la ditta che si era aggiudicata i lavori della costruzione, si arrivò alla
risoluzione del contratto. Successivamente qualcuno, purtroppo, ha pensato che per l’Istituto Tecnico Mauro Del Giudice fosse sufficiente una struttura ultraleggera, cioè una tensostruttura, di valore decisamente inferiore al mutuo contratto che si sta ancora pagando, destinando il resto ad altre opere pubbliche e avventurandosi così in un’ operazione che, come dimostrano i fatti, ma anche secondo le normative vigenti, non è possibile realizzare.

Questa procedura, insieme ad altri ostacoli di natura burocratica, ha rallentato il processo di realizzazione della palestra che ora invece è stata
ripresa, grazie al suo impegno e alle sue sollecitazioni, portando avanti l’originario progetto di cemento e legno lamellare che sarà appaltato
quanto prima.

Si concluderà così una lunga vicenda che ha portato disagi ai docenti e agli alunni che, in un contesto non facile, senza spazi adeguati, hanno
affrontato con grande difficoltà lo studio di una disciplina fondamentale per lo sviluppo della personalità.

Al termine il Sindaco ha salutato i presenti esortandoli a proseguire col massimo impegno nei loro studi e ha ribadito la propria disponibilità e il
proprio impegno.

Prof.ssa Paolina Lerose

9 commenti

  1. Donato Petrosino

    Come sempre, per colpa degli altri, ma grazie a me…….

  2. Carmine d'Anelli

    Pinocchio alla riscossa!
    Tanto prima o poi ( speriamo prima e lo spero solo per Rodi) questa pagliacciata finirà!
    Purtroppo il danno che si erediterà da questa sciagurata e allegra gestione sarà davvero tanto, ma quantomeno qualcuno (questa volta senza se e senza ma ) sarà totalmente eradicato come il più subdolo dei cancri! Allora si che per Rodi sarà …Domani!

  3. Michele Panella

    GLI ALUNNI ASCOLTANDO IL SINDACO FINALMENTE HANNO CONOSCIUTO DOPO TANTI ANNI LA REALTA’ RIGUARDO LA REALIZZAZIONE DELLA PALESTRA..!!!!!…ATTENTI ASCOLTANDOLO E RINGRAZIANDOLO..!!!!

  4. Donato Petrosino

    Lectio magistralis ed altro titolo accademico honoris causa!

  5. Donato Petrosino

    Il precedente c’è ed è l’edificio del conservatorio

  6. Carmine d

    Pinocchio colpisce ancora!

  7. Carmine d

    Ma guardate i Mi Piace sono solo personaggi immaginari!

  8. Carmine d'Anelli

    Gli alunni aspettano pure che qualcuno ritorni davanti al comune a protestare, considerato che non solo il sindaco li ha paraculati, ma sta paraculando anche te da tre anni!

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

error: Se ti interessa un contenuto contattaci su blog@rodigarganico.info!

Condividi il post con i tuoi amici