Interdizione pontile bilaterale del porto turistico

pontile-bilaterale-marina-rodiNelle more dell’esecuzione dei lavori programmati dal Comune di Rodi Garganico di delocalizzazione di sedimento sabbioso accumulatosi in corrispondenza del molo di sopraflutto del porto turistico Marina di Rodi Garganico, ai fini della sicurezza portuale e della navigazione in generale, l’Ufficio Circondariale Marittimo di Vieste ha emesso un’ordinanza con la quale ha ritenuto necessario interdire alla navigazione e all’ormeggio di qualsiasi unità, il pontile bilaterale e parte dello specchio acqueo antistante lo stesso in quanto risulta totalmente interessato da una evidente riduzione del fondale che ne pregiudica l’utilizzo in sicurezza.

Nell’atto si precisa che le unità in transito dovranno procedere alla velocità di tre nodi, salva diversa velocità minima di governo, osservando tutte le norme suggerite dalla buona perizia marinaresca.

129 commenti

  1. Silvana Silva

    Ma che state a di si dice a Roma il porto è davvero un volano per l’economia smettete di polemizzare sparare kazzate e fatelo funzionare perché può davvero far volare Rodi e scusate lo sfogo ma basta. Il porto c’è è bellissimo e ora occorre serrare i ranghi e farlo funzionare. Scusate siete mai stati in Costa Smeralda ? Il porto di
    Rodi è anche meglio turismo nautico è futuro porta soldi quelli veri porta un turismo ricco per questo occorre guardare le cose e valorizzare ciò che abbiamo. Natura strepitosa e splendido porto…

  2. Marilisa Spalatino

    quello che dice Silvana è vero, però non ci devono rimettere i gestori degli stabilimenti balneari e tutta l’economia locale dei ristoratori etc, quindi bisogna porre rimedio e al più presto.

  3. Marco Sciarra

    Conosco un vecchio proverbio che dice: “I ciucc c fraccn e i varril c sfascn”. Vincenzo vorrà correggere la trascrizione che potrebbe essere non precisa, ma il concetto resta alquanto calzante

  4. Vincenzo Campobasso

    Come darti rorto, Marco? E’ così (rettifico l’adagio secondo la [mia] grammatica): I CIùCC’ C’ FRACCH’N’ E I VARRìL’ C’ SFASSC’N’. l guaio peggiore è che, discutendo su questa pagina, nascono fraintesi ed è come quando si rimesta la cacca che CCHIù ‘A GGìR’ E CCHIù PùZZ! Buona giornata, amico mio!

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

error: Se ti interessa un contenuto contattaci su blog@rodigarganico.info!
Condividi il post con i tuoi amici