Dissesto finanziario: nominato l’organo straordinario di liquidazione

comune-rodi-garganicoIl Presidente della Repubblica Sergio Mattarella con decreto del 28 Agosto 2015 pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 213 del 14 Settembre 2015 ha nominato il commissario straordinario di liquidazione del Comune di Rodi Garganico per l’amministrazione della gestione e dell’indebitamento pregresso, nonché per l’adozione di tutti i provvedimenti per l’estinzione dei debiti dell’ente, individuandolo nel Segretario generale dott. Domenico Carlucci.

Al predetto commissario sono conferiti i poteri di cui all’art. 253 del D. Lgs. n. 267/2000 ed è attribuito il compenso stabilito dalla normativa vigente, a carico della gestione di liquidazione del Comune di Rodi Garganico.

Il dott. Carlucci, in quanto organo straordinario di liquidazione, avrà il potere di accesso a tutti gli atti dell’Ente locale, potrà utilizzare il personale ed i mezzi operativi dello stesso Ente ed emanare direttive burocratiche. Il Comune di Rodi Garganico sarà tenuto a fornire, a richiesta dell’organo straordinario di liquidazione, idonei locali ed attrezzature nonché il personale necessario. La normativa prevede anche che l’organo straordinario di liquidazione può auto organizzarsi e, per motivate esigenze, dotarsi di personale, acquisire consulenze e attrezzature le quali, al termine dell’attività di ripiano dei debiti rientrano nel patrimonio dell’ente locale.

Il dott. Domenico Carlucci, nato il 01.02.1968 a Francavilla Fontana (BR) e residente in San Ferdinando di Puglia dove svolge il ruolo di Segretario Generale dell’ente locale, si è laureato in Economia e Commercio presso l’Università degli Studi di Bari. Riveste l’incarico di Segretario Comunale dal 2004 con attuale sede di servizio presso il Comune di Ginosa (TA) ed è anche Segretario dell’Unione di Comuni “Tavoliere Meridionale” con sede a Trinitapoli (BT).

3 commenti

  1. Vincenzo Campobasso

    AUGURI DI BUON ALVORO, DOTT CARLUCCI! Chissà se usciamo dalla pania e riprendiamo a vivere!

  2. Pia Iodice Giuseppe Lizzi

    Fusse che tè rifusse la volta bbona?!

  3. la volta buona sarà solo quando ci svegliamo, aspettare che sia un soggetto esterno che risolva i problemi di questo comune è uno sbaglio enorme, il problema è semplicemente se riusciamo a vedere i conti negli ultimi 5 anni solo così sappiamo come stanno realmente le cose., ma a quanto pare dalle discussioni che leggo nessuno le chiede . Come mai ????Tutti o quasi “collusi” o conviventi ??? O…..

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

error: Se ti interessa un contenuto contattaci su blog@rodigarganico.info!
Condividi il post con i tuoi amici