Cantieri di cittadinanza, i progetti per l’Ambito di Vico

cantiere-di-cittadinanzaAi nastri di partenza i “Cantieri di Cittadinanza” approvati dall’Ambito Territoriale di Vico del Gargano per facilitare l’inserimento socio‐lavorativo dei disoccupati di lunga durata e l’inclusione sociale dei soggetti in condizione di particolare fragilità sociale, prevedendone l’utilizzo in cantieri di lavoro per la realizzazione di opere e servizi di pubblica utilità.

Tre i cantieri da realizzarsi nel bacino di competenza dell’Ambito Territoriale di Vico del Gargano che comprende i comuni di Peschici, Vieste, Isole Tremiti, Ischitella, Rodi Garganico, Carpino, Cagnano Varano. Due cantieri sono stati proposti nel settore pubblico da parte del Comune di Vico del Gargano e dallo  stesso Ambito mentre il terzo è stato presentato nel terzo settore dalla cooperativa sociale SS. Madonna della Libera di Rodi Garganico, unico soggetto privato ad aver presentato la manifestazione di interesse.

Il progetto “Custodisci la città con forza e operosità” proposto dal Comune di Vico del Gargano avrà la durata di 6 mesi e vedrà impegnati fino a 7 tirocinanti con l’obiettivo di valorizzare i beni comuni, contrastare il degrado del patrimonio pubblico e integrare l’ordinario servizio di pulizia delle strade e di manutenzione dell’arredo urbano. Con il cantiere “Se nutri la solidarietà rendi più bella la città!” l’Ambito Territoriale di Vico del Gargano offrirà l’opportunità ad altri 8 tirocinanti per la durata di 6 mesi con l’obiettivo di integrare i servizi di assistenza domiciliare già presenti nell’ambito con attività di welfare leggero e prossimità in favore di persone non autosufficienti, anziani soli, disabili e minori a rischio, ad implementazione e con prestazioni diverse dei servizi già erogati dallo stesso Ambito territoriale. Nel caso del cantiere “Alla scoperta di Rodi Garganico” la cooperativa sociale SS. Madonna della Libera di Rodi Garganico ospiterà al massimo 9 tirocinanti per la durata di 12 mesi che si occuperanno di rendere fruibile la cittadina garganica ai suoi visitatori attraverso la promozione, la valorizzazione e la conoscenza del territorio ed in particolare del suo centro storico e della circostante oasi agrumaria.

Con i Cantieri di Cittadinanza, la Regione Puglia dando il via ad una sperimentazione unica in Italia intende promuovere politiche integrate che, mettendo al centro il lavoro e la dignità delle persone, possano investire sulle risorse delle persone e dei rispettivi nuclei familiari, riconoscendo loro opportunità di accesso ai percorsi formativi e al mondo del lavoro per accrescere il pronostico di occupabilità dei soggetti svantaggiati, anche in relazione a un sistema produttivo capace di fare leva anche sulla responsabilità sociale oltre che su processi di riorganizzazione e innovazione, nonchè per rendere accessibili i servizi alle persone connessi agli obiettivi di conciliazione e di qualità della vita che favoriscano l’inclusione sociale.

Gli ammessi ai Cantieri di Cittadinanza riceveranno un beneficio economico proporzionato al numero delle ore di lavoro presso il “cantiere” che comunque non potrà superare l’indennità mensile di € 500,00. Per l’ammissione ai cantieri di cittadinanza, i soggetti beneficiari dovranno presentare domanda di partecipazione al tirocinio e devono essere in possesso dei seguenti requisiti: disoccupati da almeno 12 mesi e che non ricevano indennità di disoccupazione o altri strumenti di sostegno al reddito; iscritti al centro per l’impiego e in difficoltà ad inserirsi nel mercato del lavoro; oppure, persone inoccupate, ovvero che non hanno mai avuto un rapporto di lavoro; essere residenti nella Regione Puglia dal almeno un anno; ISEE familiare non superiore a € 3.000,00.

Occorrerà presentare lo stato di disoccupazione nel primo caso o lo stato di inoccupazione nel secondo caso. Non possono accedere al progetto coloro che sono occupati come lavoratori socialmente utili, oppure chi ha partecipato ad un percorso previsto dalla Garanzia Giovani. Inoltre, avranno priorità coloro che si trovano in condizioni di particolare disagio sociale. Costituiscono criteri di priorità: giovani con massimo 29 anni d’età; essere donne sole con figli minori; avere nel nucleo familiare 3 o più minori; persone non occupate in grave situazione economico-sociale. Chi è in possesso dei requisiti soggettivi ed oggettivi sopra descritti può presentare la propria candidatura attraverso la piattaforma online del sito web sistema Puglia (cantieri di cittadinanza), previa registrazione, oppure recarsi presso un patronato / CAF convenzionato con i rispettivi Comuni.

1 Commento

  1. Coop Mdl

    Con il cantiere “Alla scoperta di Rodi Garganico” la cooperativa sociale SS. Madonna della Libera di Rodi Garganico ospiterà al massimo 9 tirocinanti per la durata di 12 mesi che si occuperanno di rendere fruibile la cittadina garganica ai suoi visitatori attraverso la promozione, la valorizzazione e la conoscenza del territorio ed in particolare del suo centro storico e della circostante oasi agrumaria.

    La cooperativa sociale SS. Madonna della Libera di Rodi Garganico è stato l’unico soggetto privato ad aver presentato la manifestazione di interesse. Mentre gli altri fanno chiacchere, noi facciamo i fatti…

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

error: Se ti interessa un contenuto contattaci su blog@rodigarganico.info!
Condividi il post con i tuoi amici