56 milioni per le alluvioni, ma il Gargano resta fuori

alluvione-Gargano_PeschiciIl Gargano e la Puglia ancora una volta ignorati. Lo si apprende da un post del partito popolare europeo 

“Gruppo PPE. La Via (AP-PPE): 56 milioni di euro alle regioni italiane colpite dalle inondazioni nel 2014

In Commissione bilanci del Parlamento europeo abbiamo approvato la mobilitazione del Fondo di solidarietà e l’Italia riceverà 56 milioni di euro, a titolo di aiuto per le catastrofi regionali. Gli stanziamenti andranno alle cinque regioni italiane (Emilia-Romagna, Liguria, Lombardia, Piemonte e Toscana) che nel novembre 2014 sono state colpite da inondazioni e frane e serviranno per la ricostruzione delle infrastrutture, delle abitazioni, delle imprese private, e sosterranno alcune iniziative e investi menti a sostegno dell’agricoltura, della protezione ambientale e del la tutela del patrimonio culturale causati dalle alluvioni.” Questa la dichiarazione del Presidente della Commissione Ambiente del Parlamento europeo Giovanni La Via a margine della riunione della Commissione bilanci. “Quello odierno – continua La Via – in attesa della ratifica della plenaria, è’ un segnale importante di solidarietà e di vicinanza delle istituzioni europee, a favore dei cittadini che sono stati duramente danneggiati dalle catastrofi naturali che hanno colpito il loro territorio, segno tangibile che l’Europa c’è e non fa solo chiacchere”

11 commenti

  1. Max Conte

    resta fuori perchè una catastrofe con due morti non è sufficiente per l’UE essendo l’evento contenuto in un contesto territoriale troppo esiguo e senza renzi in paradiso. I morti si pesano in misura inversamente proporzionale: poco terra per chilometro quadrato con due morti non basta !

  2. Nino Gervasio

    Concordo col Presidente della Commissione Ambiente del parlamento europeo, Giovanni La Via, “che l’Europa c’è e non fa solo chiacchiere”. Effettivamente le chiacchiere le fanno solo ed esclusivamente i ns. poltici locali, in quanto incompetenti, bugiardi e …tangentisti! Non abbiamo politici con i cosiddetti attributi e nemmeno un popolo con un pizzico di dignità. Il Gargano è solamente un serbatoio di voti per ogni campagna elettorale dove gli indigeni fanno a gara a pubblicizzare il candidato imposto dai soliti mammasantissima, che appena eletto farà esclusivamente i propri interessi! Lamentarsi non serve a nulla! Io sono invece di altra opinione e prendo come mia la frase di Sandro Pertini, defunto presidente della rep. italana: ” Quando un amministratore non è in grado di governare, vuoi perchè ruba vuoi perchè icompetente, bisogna prenderlo a mazzate e a calci in culo!” Io sono pronto a farlo. Chi mi segue coi fatti e non con le belle parole?

  3. Nino Gervasio

    Siamo già in due…però se vogliamo fare veramente qualcosa non solo di costruttivo ma anche di eclatante dobbiamo formare almeno un manipolo disposto a tutto! Non sto scherzando|!

  4. Carmine d

    Caro Nino in questo momento se facciamo un fischio accorrono orde di incazzati!

  5. Nino Gervasio

    Allora via col…fischio! Subito un comizio invitando tutti gli operatori turistici e non. Poi vedremo chi sarà presente e cosa vorrà fare….

  6. Concordo appieno… l’unione fa la forza… spenniamo il cigno….

  7. Eustachio Agricola

    Ditelo a chi ha fatto la coda per farsi fotografare con Renzi…

  8. La Scogliera Lina

    io ci sto!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!11

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

error: Se ti interessa un contenuto contattaci su blog@rodigarganico.info!
Condividi il post con i tuoi amici