Le competenze della Protezione Civile Puglia nella Direttiva Alluvioni

protezione-civileLo scorso 1 ottobre il Centro Funzionale Decentrato del Servizio Protezione Civile ha partecipato come relatore, insieme ai rappresentanti dell’Autorità di Bacino della Puglia, del Soggetto Attuatore, del Servizio Difesa del Suolo e Rischio Sismico della Regione Puglia e al meteorologo col. Vitantonio Laricchia, al convegno organizzato dalla Prefettura di Bari sulle competenze recepite dalla Direttiva Alluvioni. Di fronte a una platea composta da Sindaci, responsabili di Protezione Civile e degli Uffici Tecnici comunali del territorio barese, si è colta l’occasione per riflettere insieme su come pianificare in maniera consapevole e coordinata gli interventi sul territorio ai fini della mitigazione del rischio idrogeologico.

In apertura dei lavori Sua Eccellenza il Prefetto di Bari, Avv. Carmela Pagano, ha puntualizzato che la prevenzione consiste nel buon uso del territorio, nell’aggiornamento costante dei piani di protezione civile comunali e nel farli conoscere alla popolazione tramite le esercitazioni.

La dott.ssa Cinzia Carrieri, dirigente dell’Area Protezione Civile della Prefettura di Bari, ha illustrato gli obiettivi del convegno e della giornata di lavoro successivo, tra cui mettere a fattor comune la disciplina e le attività per prevenire e affrontare il rischio idrogeologico, con un occhio di riguardo verso i progetti comunali per la mitigazione del rischio che potranno essere finanziati dal Governo o dai Fondi Europei. L’Autorità di Bacino della Puglia ha presentato il Piano di gestione del rischio alluvioni, predisposto dai suoi tecnici, come previsto dal D.Lgs 49/2010, che verrà integrato nel Piano di gestione del Distretto dell’Appennino Meridionale. Il Centro Funzionale Decentrato della Protezione Civile ha predisposto la Sezione B del Piano, relativa al Sistema di allertamento per il rischio idraulico ai fini di protezione civile. I Piani di gestione infatti riguardano tutti gli aspetti legati alla gestione del rischio di alluvioni e in particolare la prevenzione, la protezione e la preparazione, comprese le previsioni di alluvione e i sistemi di allertamento di competenza della Protezione Civile.

I funzionari del Cfd hanno illustrato le procedure di allertamento approvate dalla Regione Puglia e messe in atto dal Servizio Protezione Civile in caso di previsione meteo a rischio alluvione, e il ruolo dei singoli componenti del Sistema di protezione civile regionale ai fini della gestione di un evento idraulico così come previsto dalla L.r. 7/2014. Ai Comuni sono state ribadite le modalità con cui il sistema di allertamento deve essere inserito nelle procedure di pianificazione di emergenza comunali e le indicazioni operative in relazione alla gestione del rischio alluvionale. Tra queste hanno grande importanza l’aggiornamento dei piani di emergenza e la diffusione di buone pratiche di comportamento verso la popolazione per sensibilizzarla verso il rischio ed evitare che in caso di evento comportamenti scorretti possano generare ulteriori pericoli.

Con la parte di sua competenza del Piano di gestione delle alluvioni la Regione Puglia ha voluto definire gli obiettivi di gestione del rischio, intesi come il miglioramento della capacità di allertamento del sistema e di gestione dell’emergenza e, più in generale, l’incremento della resilienza delle comunità, raggiungibili attraverso l’adozione di interventi non strutturali: la previsione e la gestione in tempo reale delle piene attraverso il sistema di allertamento la pianificazione di emergenza e le relative attività esercitative di verifica la formazione degli operatori di protezione civile l’informazione alla popolazione sul rischio, sulle azioni di prevenzione e autoprotezione da adottare e sui piani di emergenza le azioni necessarie per il ripristino delle condizioni pre-evento tra cui l’assistenza economica e gli interventi di supporto. Da parte del Soggetto Attuatore dell’Accordo di Programma Quadro 2010 e del dirigente del Servizio Difesa del Suolo e Rischio Sismico della Regione Puglia sono state illustrate le modalità e le possibilità di finanziamento di opere pubbliche finalizzate alla mitigazione del rischio idrogeologico, in particolare il Repertorio Nazionale degli Interventi per la Difesa del Suolo.

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

error: Se ti interessa un contenuto contattaci su blog@rodigarganico.info!

Condividi il post con i tuoi amici