L’auto elettrica parte dagli alberghi della Puglia

ricarica-auto-elettricaNasce la prima rete privata nazionale di colonnine di ricarica veloce per veicoli elettrici, che saranno collocate in punti strategici: si parte dagli alberghi della Puglia. Oltre 900 colonnine di ricarica veloce spunteranno, entro due anni, negli hotel e in luoghi protetti, in grado di garantire oltre a un elevato servizio, la salvaguardia delle stesse strutture di ricarica. Il progetto lanciato da DehalFV, il gruppo italiano operante nel settore delle energie rinnovabili, parte dagli alberghi della Puglia, grazie ad accordi intrapresi con Federalberghi, l’associazione che per prima ha condiviso l’iniziativa che si estenderà, ora, a selezionate categorie di imprenditori.

Il presidente di Federalberghi Brindisi, Pierangelo Argentieri, ha dato l’ok, la Puglia diventa così il volano della mobilità elettrica in Italia. Sotto l’insegna “SES” – Self Energy System – i punti di ricarica, installati in luoghi strategici e a non più di 30 chilometri l’uno dall’altro, garantiranno una copertura uniforme e capillare dell’intero territorio nazionale. DehalFV, il marchio che contraddistingue il franchising, degli Specialisti dell’Energia Verde, punta così a superare il gap strutturale che impedisce, di fatto, il diffondersi delle auto elettriche. Innovativa la soluzione software per l’accesso al servizio che attraverso un’App dedicata permetterà a ogni utente di gestire autonomamente l’abbonamento e la tariffazione/fatturazione del servizio da smartphone, tablet e pc. Il sistema SES rappresenta un circuito interessante per le case automobilistiche, non solo in termini di utilizzo della vettura elettrica, ma anche in termini di supporto concreto alla vendita. Si stravolgono, insomma, le regole del mercato automobilistico che dalla semplice vendita di un veicolo deve obbligatoriamente passare alla vendita di un servizio di mobilità sostenibile.

Da giugno 2014 DehalFV comincerà la selezione degli imprenditori interessati ad acquisire la licenza per la gestione di un impianto di ricarica SES. Le installazioni partiranno a Ottobre 2014 per concludersi entro il 2018. Le oltre 900 stazioni previste saranno dotate di colonnine di ricarica in corrente continua capaci di garantire un rifornimento di energia mediamente in 15-30 minuti. Si tratta di colonnine di ricarica con tecnologia Fast 2.0 e 3.0 che, supportando i protocolli CCS (autovetture europee) e CHAdeMO (autovetture asiatico-giapponesi), assicurano la compatibilità con l’intera gamma di vetture presenti sul mercato. Per garantire la piena efficienza della rete “SES”, l’assistenza, la manutenzione e i relativi aggiornamenti “intelligenti” di ciascuna stazione di ricarica saranno gestiti da remoto. Ogni gestore di stazione “SES” avrà, perciò, una visione costantemente aggiornata del proprio business. Si tratta di postazioni in corrente continua, capaci di erogare una notevole potenza in termini di kW, che impiegano connettori già sponsorizzati tra gli altri da Audi, BMW, Chrysler, Daimler, Ford, General Motors, Porsche, Citroen e Volkswagen. Le insegne delle prime stazioni di ricarica SES si accenderanno già da ottobre 2014, in perfetta sincronia con l’uscita sul mercato italiano dei nuovi modelli elettrici BMW i3, Volkswagen Up e Golf, Renault Zoe e Nissan Leaf. Dehalfv, attraverso il marchio SES, fornisce un contributo importante per il decollo dell’intero settore dell’auto elettrica e apre la strada a una grande opportunità di sviluppo imprenditoriale.

Commenta

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

error: Se ti interessa un contenuto contattaci su blog@rodigarganico.info!

Condividi il post con i tuoi amici