Anche Rodi nella rete degli IAT regionali

palazzo-citta-rodi-garganicoCon la formale firma degli atti propedeutici, si è concluso il ciclo di animazione territoriale del Parco Nazionale del Gargano relativamente alla progettualità dei “Sistemi Ambientali e Culturali” che ha visto il Presidente Stefano Pecorella rinsaldare il patto con il territorio, i suoi attori e la popolazione.

Il trittico di incontri face to face, come dimostra la presenza delle diverse decine di rappresentanti del mondo istituzionale, imprenditoriale e associazionistico, è stato emblematico rispetto alla vivacità del territorio e la diffusa presenza di un patrimonio che con pochi accorgimenti in poco tempo può generare quel ristoro economico e sociale da tempo atteso.

Momento clou della giornata è stato la firma della convenzione tra Parco Nazionale del Gargano, GAL dauno ofantino, GAL Gargano e l’Agenzia Regionale del Turismo Puglia Promozione per la riqualificazione della rete informativa dell’area turisticamente rilevante del territorio del SAC e dei GAL.

“L’obiettivo dell’accordo – spiega il Presidente Pecorella – è assicurare l’integrazione dei punti informativi realizzati nei comuni del territorio SAC Gargano nell’ambito della rete regionale degli IAT, con i punti informativi costituiti dal Gal Gargano e dal Gal Dauno Ofantino, nonché sperimentare una innovativa modalità di organizzazione degli Uffici di Informazione Turistica (IAT) basata su erogazione dei servizi pubblici di informazione e accoglienza turistica all’interno di beni culturali e ambientali e forte integrazione degli Uffici IAT all’interno dello stesso ambito territoriale identificabile quale prodotto turistico omogeneo. Altresì – prosegue – ci sarà maggiore sostenibilità della gestione attraverso economie di scala, esternalizzazioni di servizi, raccordo con gli attori del territorio ed integrazione con i punti informativi della rete dei GAL per lo scambio di informazioni, di materiale, di impostazione della comunicazione, di promozione del territorio e di attività. Ulteriore, obiettivo del presente accordo è assicurare l’integrazione delle iniziative ed attività di valorizzazione delle risorse ambientali e culturali e delle produzioni territoriali che ricadono nelle aree di competenza del SAC e dei GAL sottoscrittori”.

Nello specifico l’accordo intende integrare i punti informativi di Vieste, San Giovanni Rotondo, Monte Sant’Angelo, Rodi Garganico, Peschici, Vico del Gargano, Mattinata e Manfredonia del presente accordo nel sistema a rete degli IAT regionali coordinati da Puglia Promozione, nonché la verifica e condivisione i materiali informativi e promozionali realizzati nell’ambito delle attività del GAL Gargano e dal Gal Dauno Ofantino.

“Il territorio risponde alle sollecitazioni ed è giusto che riceva anche risposte in tempi certi – sottolinea Pecorella -. Solleciteremo la Regione affinché gli interventi materiali ed immateriali del SAC, siano cantierizzati e resi fruibili celermente. Non vanificheremo questi tre anni di duro lavoro da parte del Gargano, dell’Ente Parco, delle altre Istituzioni e della sua gente”.

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

error: Se ti interessa un contenuto contattaci su blog@rodigarganico.info!
Condividi il post con i tuoi amici