Schittulli a Rodi: «cambiare si può, cambiare si deve»

schittulli-rodi-garganico Non il solito programma elettorale scopiazzato e mai portato a termine, ma dieci proposte concrete da raccogliere anche in rete per cambiare la Puglia con l’aiuto di tutti. Siamo cresciuti come Movimento Politico Schittulli e ora siamo pronti a riconquistare la Puglia per dare a noi tutti, ma soprattutto ai giovani che oggi rappresentano il 52% dei disoccupati, la speranza di un futuro qui in questa Regione. Inizia oggi solo un percorso, che vogliamo far insieme a tutte quelle forze di centrodestra, a tutti i moderati di centro, a quelle associazioni cattoliche che vogliono un governo della regione che sia un nuovo inizio.

Il Gargano è da sempre la Cenerentola di Puglia, l’ultima tra le province pugliesi a ricevere attenzioni dal governo regionale, nonostante abbia un mare incontaminato cui fa da cornice un entroterra unico nel suo genere. Prova evidente di questa scarsa considerazione sono i quasi due mesi serviti al Governo centrale per decretare lo stato di emergenza dopo l’alluvione, mentre in situazioni analoghe quali quelle di Genova e della Toscana lo stesso esecutivo ha impiegato appena 48 ore decretando peraltro lo stato di calamità naturale. Ecco perché è necessaria un’inversione di rotta, partendo dal turismo ed avendo presente che il turismo sostenibile, quello sociale e quello d’élite devono necessariamente passare attraverso un ripensamento delle vie di comunicazione, prima fra tutti l’aeroporto foggiano del Gino Lisa.

Cambiare si può, cambiare si deve, soprattutto se dieci anni fa in Puglia si stava meglio di oggi.

Così il Presidente della Provincia di Bari prof. Francesco Schittulli durante l’incontro tenutosi ieri pomeriggio a Rodi Garganico per la presentazione della sua candidatura a nuovo governatore della Regione Puglia. Occasione anche per presentare il candidato consigliere Carmine d’Anelli, già sindaco di Rodi Garganico, che ha sottolineato l’impegno del prof. Schittulli per far dichiarare lo stato di emergenza a seguito degli eventi alluvionali dei primi di Settembre nel Gargano e la necessità che ha il nostro territorio di avere risposte concrete dal governo regionale.

2 commenti

  1. Mario D

    Ma (solo) qualche mese fa NON aveva detto che per le prox elezioni regionali si faceva da parte?

  2. Carmela Clemente

    Allora io ripeto:”PAROLE PAROLE BLAAA BLAAA “verba volant con quello che ne segue …….

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

error: Se ti interessa un contenuto contattaci su blog@rodigarganico.info!
Condividi il post con i tuoi amici