M5S: interrogazione al ministro sulla piana di Calenella

piana-calenellaIl deputato cinque stelle Giuseppe D’Ambrosio interroga il Ministro dell’Ambiente sul destino della piana di Calenella.

“Il Parco Nazionale del Gargano è un’area naturale protetta istituita nel 1991, collocata nella parte nord – orientale della Puglia; all’interno di detto Parco, è compreso il territorio di Vico del Gargano, di cui fa parte anche la Baia di Calenella; il comune di Vico del Gargano ha approvato la nuova pianificazione urbanistica che prevede dieci lottizzazioni localizzate fra Vico del Gargano, San Menaio e la piana di Calenella.

Su quest’ultima, dovrebbe sorgere una struttura ricettiva da 300 posti letto in costruzioni tutte da un piano, disposte come un quarto di luna con un edificio centrale a due piani. Il complesso turistico verrebbe edificato sul lato sinistro della baia, impedendo la visione del mare, l’area destinata alla costruzione del villaggio turistico è a ridosso di due importanti aree archeologiche del parco: l’insediamento di Macchia di Mare, un insediamento capannicolo di età neolitica risalente al IV – III millennio a.C., e la necropoli di Monte Pucci, cavità naturali all’interno delle quali si trovarono sepoltura comunità nei primi periodi del cristianesimo dell’età Costantiniana all’VIII secolo d.C; l’area interessata è ad alto rischio idraulico nel cuore di una piana alluvionale con elevatissimo valore paesaggistico; diversi residenti, preso atto dell’impatto ambientale del progetto, ha avviato una petizione destinata al sindaco del comune di Vico del Gargano, per richiedere di preservare il patrimonio naturale della Baia di Calenella.

S’interroga il Ministro dell’Ambiente, Gianluca Galletti, se si intenda, per quanto di sua competenza, intervenire nella vicenda, al fine di preservare il predetto patrimonio ambientale ed archeologico oltre per tutelare la pubblica incolumità.”

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

error: Se ti interessa un contenuto contattaci su blog@rodigarganico.info!
Condividi il post con i tuoi amici